Partire

Marciapiede gremito. Occhi bassi a guardare i piedi, i miei, che attraversavano le strisce pedonali sbiadite.

Piedi e altri piedi. Tanti.

Nel buio di una notte lunga, troppo lunga, insolita.

Dove stavo andando e dove andavano gli altri piedi?

Avevo chiuso la porta a chiave, avevo detto a Jane mentre preparavo la sacca che andavo alla Torre, lei mi aveva chiesto da cosa scappassi, le avevo risposto che non scappavo, che c’era un reclutamento e che era un’ottima occasione per andare via. Andare via da quella notte troppo lunga, che durava da mesi, anni, non ricordavo più.

Ecco, c’era il reclutamento.

Calpestavo cartacce e fanghiglia, cose dimenticate da qualcuno, e il frastuono intorno non lo sentivo.

Spallate o scossoni. Camminavo con lo sguardo a terra con fugaci sguardi a mezz’aria per cercare spazio in mezzo a tutta quella folla.

Ombre scure, gente sconosciuta, tute mimetiche e colori sgargianti nascosti da quel buio interrotto da qualche luce improvvisa di sirene o di vetrine rosse o blu. Angoli di edifici irriconoscibili, manifesti elettorali, mentre dai vetri di qualche shop qualcuno blaterava qualcosa dentro schermi enormi e azzurrognoli.

Piedi, ancora piedi e volti scorti fuggevolmente, cicatrici, ghigni, zigomi forti e cappucci di tela.

Forse tutti andavano alla Torre nella piazza centrale, e io perché ci stavo andando? Per i reclutamenti servivano piloti, esploratori, semmai reporter o diplomatici, ma non una come me che offriva solo se stessa e il viaggio, che non aveva nulla da perdere, stava tutto nella sacca sulle spalle, i pochi strumenti che portavo dietro, due blocchetti bianchi, un paio di matite e cere e una macchina fotografica.

Ma c’era il reclutamento e avevo chiuso la porta a chiave, ero uscita mentre Jane non c’era. Per non doverle ammettere che comunque sarei andata.

Ad un tratto percepivo di nuovo i rumori, ovattati dal mio ritorno al suono, mentre accendevo una sigaretta in un vicolo.

Nella notte le luci repentine diventavano accecanti e socchiudevo gli occhi per abituarmi lentamente alla loro violenza.

Luci di megaschermi e di spot fuori dalle banche, fari di auto e di stelle finte nei negozi.

Ero quasi arrivata alla Torre e sembrava davvero andassero tutti lì, ma che poteva mai significare questo reclutamento per tutti quegli esseri che si accalcavano nella strettoia che portava alla piazza?

C’era una camionetta al centro, un palchetto improvvisato e transenne e luci alimentate dal motore di un furgone. Un migliaio di persone di ogni specie, di ogni pianeta esistente, di ogni stazza.

Un assemblaggio di volti, di lingue, di sessi.

Partire, forse era una soluzione.

Jane tornando avrebbe visto che non c’ero, avrebbe acceso la tv e avrebbe guardato un telequiz.

Partire.

(E.)

Published in: on settembre 12, 2007 at 1:47 pm  Comments (11)  

The URI to TrackBack this entry is: https://milanovalencia.wordpress.com/2007/09/12/partire/trackback/

RSS feed for comments on this post.

11 commentiLascia un commento

  1. e’ la prima parte di un racconto lungo scritto tempo fa.

  2. Me lo ricordo…anzi l’ho stampato e ce l’ho ancora🙂

  3. Talvolta l’unica soluzione sembra andarsene da tutto e nell’indifferenza della gente che ti circonda diventa una decisione che perde il suo significato…
    Bell’inizio.
    Approfitto nel chiederti un informazione di servizio. Come si fa a mettere delle foto su flickr e farle comparire nel blog? Io in queste cose son proprio una frana (come in molte altre a dire il vero).
    ti ringrazio in anticipo e buona serata

  4. (mi rincresce ma non ho capito benissimo il tuo commento, Dona, quanto alla informazione di servizio come la chiami tu ho provveduto)
    Questa prima parte di racconto e’ stata ritagliata da un racconto piu’ lungo che aveva la pretesa di diventare un romanzo.
    Mi sono fermata al racconto lungo, che, se gradito ai gentili lettori (almeno quelli che non lo abbiano gia’ letto, vero George?), postero’ nelle altre sue parti.

  5. leggendo questa parte di racconto ho dato la mia interpretazione che forse non collima con quello che tu intendevi dire. Facciamo cosi’… tu continua a pubblicare le altre parti, con piacere le leggero’ e poi mi faro’ un idea sul tutto.
    Per quanto riguarda Flickr non riesco proprio a far comparire le foto da me scattate nel riquadro a lato😦 pazienza!!!
    Ciao a presto

  6. Hi, i read your blog occasionally and i own a similar one and i was just
    curious if you get a lot of spam remarks?
    If so how do you stop it, any plugin or anything
    you can advise? I get so much lately it’s driving me mad so any help is very much appreciated.

  7. While these solutions can be effective, they can better support the fat.
    Exercise and weight loss. I can’t swear to you that thisanti-cellulite creamwill get rid of cellulite. And now, since there is no shortage of them on the right then the left side extending your legs straight as you lower your leg, make sure that you are digesting. With the proper gait and posture, walking actually works a lot faster too! They have more than 4 ingredients on the package considerably. The effective way to keep up with the exception of weight training.

  8. belli skin care reviews

  9. What’s up to all, the contents existing at this site are genuinely remarkable for people
    experience, well, keep up the good work fellows.

  10. Link exchange is nothing else however it is only placing
    the other person’s website link on your page at appropriate place and other person will also do same in support of
    you.

  11. Link exchange is nothing else however it is just placing the other person’s web site link on your page at
    suitable place and other person will also do same in favor of you.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: