Attendibilita’ e serieta’ (scene da un TG)

Come si fa a dare credito ad un comico che urla da un palco? I comici devono far ridere, non mandare a quel paese.
Dovrebbero fare una legge per farli stare zitti, per farli rimanere nelle loro gabbie.
Che idea! Potremmo mandarli coi maiali assieme a Borghezio.
Tutti quelli che si chiamano Grillo. Tutti i comici liguri che si chiamano Grillo, pero’.
Giustamente Scalfari inveisce contro i comici, che stiano al loro posto, che rischiano al massimo di portarci un dittatore e di finire poi in galera come ricompensa! E poi che volgarita’!Mandare a quel paese! Almeno Sordi era meno diretto, quando “te ce mannava a quer paese”!Ed ecco invece Luttazzi, lui si che prende le distanze dai suoi colleghi volgari, lui che mangiava escrementi in diretta, lui si che puo’ dirsi attendibile e inquadrato. Lui che ha rischiato di essere trombato perche’ il Berlusca lo aveva preso di mira, lui che invece voleva solo parlare e basta.
Mica mandare a quel paese! No. Lui no.
Detto questo aspettiamo che si strozzi, Grillo, che parla che pare che gli sia rimasto solo il resto di un euro di voce. Poca roba, prima o poi finisce.
E poi che dire dei politici, infondo loro stanno provando a cambiare, stanno cambiando la faccia ai loro partiti, si stanno impegnando, non sprecate le vostre voci a blaterare cose oscene nelle piazze, ascoltate la buona novella della “Repubblica” che cambia faccia per prepararsi ad accogliere meglio il nuovo movimento democratico, ehm, la nuova forza democratica, beh la nuova formazione democratica, la nuova setta, no!, la nuova consorteria democratica che guidera’ il paese verso il superamento delle crisi di identita’!
Non usiamo piu’ la parola partito perche’ ricorda cose da dimenticare, robe da comunisti e democristiani!
Sul democratico invece ci ispiriamo a Walter e agli USA, roba da democrazia vera, roba che significa che tutti possono parlare, che nessuno ha il bavaglio.
Certo, puo’ straparlare anche il matto per strada, puo’ pontificare nel bel mezzo dei giardinetti mentre intorno c’e’ chi fa sano footing!
A tutti e’ concesso parlare e non diciamo corbellerie! Si puo’ dire tutto quello che si vuole, vedete il tizio che sta parlando in TV adesso? Ecco anche lui puo’ dire quello che vuole.
Quindi cerchiamo di non valicare il limite della compiacenza.
Limitiamoci nelle parolacce, basta col turpiloquio.
E attenti, che’ il terrorismo e’ in agguato!
E adesso il meteo, segue Mollica con le sue interviste in cui sono tutti bravi e meravigliosi e i film meritano tutti di essere visti.

che tempo che fa

(E.)

Annunci
Published in: on settembre 21, 2007 at 11:34 am  Comments (7)