Afasia

il re del cinema muto

La guerra è afasia, restare muti. Chilometri di stoffa colorata, di pellicola, e la memoria attiva di un conflitto permanente. Madre Coraggio che con il suo carretto vive sulla guerra, e la violenza della storia non gli ha mai insegnato niente. Ma c’è una notte e un’ora stabilita, e lo spettacolo che deve andare avanti… senza nessuna visione.

Ci hanno insegnato che non è bene fare la guerra, che non si va avanti senza combattere.
Ci hanno insegnato che se resti muto sei perduto. E che, se taci, spesso fai la cosa migliore.
Ci hanno dato scampoli di vestiti di cellophane, ci hanno dato stoffe pregiate.
Ci hanno detto che dopo che hai detto tutto, occorre sparare, non dire altro e sparare. Ma si spara anche prima di aver parlato.
Ci hanno portato un bandierone e ci hanno detto di cantare.

La guerra è afasia, assenza di giudizio. Non volere a nessun costo pronunciarsi sulle cose. Guardarle. Chilometri di deserto squartato. Un peshmerga che corre. Lo spettacolo finisce, inaspettato, ma qualcuno lo riesuma per qualche coccodrillo alla bisogna.

La guerra è silenzio che scuote i timpani, morte con la tunica rossa, bavaglio e corda, benda su occhi che non vedranno oltre, che vedono altra guerra, altro silenzio.

Torpore. Afasia.

Ma noi restiamo muti, Lei resta muta, parla il rumore che fanno i suoi passi, siano essi nel deserto, nei villaggi, nei tribunali, nelle case.

(E.)

Published in: on ottobre 23, 2007 at 12:27 pm  Comments (3)  

The URI to TrackBack this entry is: https://milanovalencia.wordpress.com/2007/10/23/afasia/trackback/

RSS feed for comments on this post.

3 commentiLascia un commento

  1. uh!

  2. “La guerra è la continuazione della politica con altri mezzi” (Von Clausewitz)
    “Si vis pacem, para bellum” (Giulio Cesare)

    Concetti a priori discutibili, a mio modesto avviso. E comunque erano ben altri tempi…

  3. La guerra è bruttissima cosa. “LA” guerra di cui si parla in questi anni era sicuramente evitabile. A mio modesto parere, non tutte lo sono.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: