Elizabethville

Sai quando cerchi una scusa per piangere e lo fai, in silenzio, di nascosto, a lungo?
Non so perché, ma posso anche intuirne i motivi.
L’ho fatto. Lo dico colpevolmente, l’ho fatto, anche spesso, e a tutte le età.
Ho cercato un paio di motivi, mi ci sono accucciata dentro, ho chiuso la porta, ho anche ascoltato per caso la mia canzone.
Ho visto le scene di un film.
E ho pianto.
Mi sento meno sola, adesso, o di più. Tutte le volte, la solitudine si alterna alla libertà.
In ogni caso mi sento.
E sento l’umido sulle guance, e la pelle che tira vicino agli occhi.
Le dita che scorrono sulla tastiera. Per la prima volta fermando questa sensazione. Che appartiene al mio modo di essere e di vivere da sempre. Un segreto. Un angolo tutto mio.
E il mondo intorno.
Che ancora mi sente. E sente per fatti suoi.

(E.)

Published in: on novembre 10, 2007 at 4:16 pm  Comments (2)  

The URI to TrackBack this entry is: https://milanovalencia.wordpress.com/2007/11/10/elizabethville/trackback/

RSS feed for comments on this post.

2 commentiLascia un commento

  1. Mia cara E. piangere é molto sano! Se vuoi rincarare la dose (per sfogarti) suggerisco di vedere “Saturno contro”.

    T abbraccio
    C.

    Scherzi a parte…Scazzo momentaneo? o…

  2. (nessuno scazzo, solo necessità di trovare una destinazione per la corrente)


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: