post maivisto – post preparatorio

Il presente post è preparatorio per un altro pezzo di memoria, purtuttavia è solo un modo di omaggiare una persona del tutto maivista che ha incrociato solo col pensiero la mia vita, o meglio la mia infanzia.
Si tratta di Andrea Pazienza.
Lui scrisse di sè sul Male nel 1981 una sua presentazione, dicendosi cose banalotte come Gemelli ascendente Sagittario e raccontando che “Sotto l’aspetto fauto e salottiero nasconde abilmente torbidi legami con il movimento del ’77 e con altri movimenti analoghi.”
Non me ne vogliano i gentilissimi fruitori del MIVA blog.
Non ho intenzione per il momento di parlare di quel periodo, tuttavia lo vissi, intimamente vissi, fortissimamente vissi, lì dove lo visse lui e merita un capitolo del mio viaggio.
Post mai visto perchè lui e Sparagna fondarono il maivismo, una cosa genialissima, a parer mio, che mi vide spettatrice inerte, tuttavia questo bastava per un movimento di questo tipo.
Dunque il buon Paz attraversa parecchia della mia vita, gli anni ’70 li ho vissuti con occhi di bambina, tuttavia molto vigili e presto li racconterò.
Il mio intento non è quello di nostalgiche rivisitazioni di un fumettista-pseudopensatore e del periodo nel quale mi fu vicino nel pensiero, tuttavia nel recente 2002 uscì un filmetto italiano (di Renato de Maria) che io e il buon amico mio Penthotal (nome copiatissimo ovviamente da uno dei suoi personaggi) andammo di corsa nelle sale a vederlo, ricordo al Tibur per l’esattezza.
Quel periodo mi ha segnato la vita, nel bene e nel male.
Pertanto merita il mio omaggio e merita il mio ricordo.
Merita che lo regali a chi non lo conosce e merita che prepari la scena per un pezzetto del mio Paz, tutto personale.
Per il momento saluto Andrea Pazienza anche se non può sentirmi.
Lo ringrazio per avermi fatto credere che in fondo la vita poteva anche essere ben colorata e fumettata nonostante la sua crudezza.
Ciao Paz!

(E.)

Published in: on novembre 21, 2007 at 3:25 pm  Comments (21)  

The URI to TrackBack this entry is: https://milanovalencia.wordpress.com/2007/11/21/post-maivisto-%e2%80%93-post-preparatorio/trackback/

RSS feed for comments on this post.

21 commentiLascia un commento

  1. saluto anche Sparagna, che peraltro invece conosco di persona proprio (in una delle tante cene in casa di amici della mia mamma).

  2. I miei cari amici marchiciani.. sandrino e marino Severini….!!! (the Gang) per voi:

    USA’s Kisses

  3. ma grazie, Penthotal, eheheheh!

  4. Paz, un saluto anche da me..

  5. Leggo questo post mentre ascolto gli AREA!
    Pazienza e Stratos 2 gioielli delgi anni 70 che ho conosciuto anche io con occhi e orecchie da bambino!

  6. Oh, Emma che bel post.
    Ho un disegno suo, non l’originale, ma un ritaglino che mostra Betta sullo squalo.
    Sta dentro un libro e dietro una poesia di Paz che mi piace molto:

    Ma io sono la mitica anatra migrante,
    sono ancora una volta perpetuo moto
    sono la brocca sognante,
    desiderio di vuoto.
    E se le mie arroganti parole di un tempo,
    son finite segnalibro d’un volume dimenticato
    pure ti chiedo ara il mio campo
    a scoprirlo.

    (1984)

    Buona giornata

  7. Conosco bene quel disegno di Betta sullo squalo, Rapida, e anche il fatto che ce ne siano in giro tante versioni.
    Pazienza è stato nella mia vita.
    Come tanti in quel periodo.
    Presto racconterò il mio ’77.
    Night, Bitu, fa piacere lo conosciate.
    Rapida, ti aspetto su un pianerottolo, porta il libro, adesso so anche di cosa parlare.

  8. Anni ’70: Pazienza, Stratos (Demetrio e anche la Lancia, che vinceva tutti i rally), Democrazia Proletaria, l’Idrolitina e il ghiacciolo azzurro all’anice.
    Momenti di grande transizione e di dubbi laceranti…
    Attendo i tuoi prossimi atti sui favolosi (?) anni ’70, Emmina…

  9. […] d’animo particolare. Due righe scribacchiate su un taccuino, che Emma mi ricordato con il suo post su […]

  10. George caro, tu giassai potrei dire, ma leggerai presto.
    Offender, grazie, un omaggio a Paz è come fosse un autoomaggio.
    Sono un’artista maivista anch’io.

  11. Non ho il mito del settantasette, probabilmente una mera questione personale: il 3 luglio di quell’anno, infatti, Sandro Mazzola ha giocato la sua ultima partita nell’Internazionale (Coppa Italia: Milan-Inter 2-0).

  12. Cara Emmina, i RIPASSI sono sempre graditi…eheh…🙂
    Il mio maggior ricordo personale del ’77: ingresso al Liceo.
    Ricordi generali: le contestazioni sicuramente…ma anche la morte di Carosello (sigh!) e quella di Chaplin😦

  13. ahhhhhh…gli anni ’70….

  14. Grazie!!!!

    (tu dipingi?!😀 )

  15. (beh colori ad olio e poco tempo)
    Grazie a te!

  16. Io col Paz, r Penthotal e tutta la brigata, ho un rapporto ambivalente. Da una parte sono estasiata dal tratto, da certe tavole veramente meravigliose, e quanno c’è er talento….

    Dall’altra, la mia parte riottosona ci si mette a litigare. Il film non mi piacque, ci aveva un potenziale quasi felliniano il paz! Invece, una storia de regazzini.

    Ma questo disegno l’è tuo?

  17. (no, l’è uno dei manifesti dei maivismo, zaub, l’è di Paz)
    Il film fu un pretesto per mantenere il filo, comunque condivido.
    Quanto a Pazienza e al suo mondo, che posso dire, forse se ci fosse ancora mi avrebbe deluso, ma non ha fatto in tempo.

  18. Che commento raffinato Emma, te lo dico senza ironia. Ma quanto è vero su certe cose che ci capitano nella vita.

    “Forse se ci fosse ancora, mi avrebbe deluso ma non ha fatto a tempo”

  19. Io sono un grande fan di Pazienza, e della sua produzione, che è ampiamente rappresentata nella mia biblioteca. Ma se mi ha deluso, è proprio perché se ne è andato.

  20. Il fatto abbia fatto un post per lui, denota la mia stima.
    I Capolavori non nascono sempre. Spesso dopo di essi si precipita.
    E ciò vale anche in altri campi.

  21. You really make it seem so easy with your presentation but
    I find this matter to be really something which I think
    I would never understand. It seems too complicated and extremely broad for me.
    I am lopoking forward for your next post, I will trry to get the hang off it!


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: