Toll-péage-pedaggio

Ricordate quando con un pennello imbrattavamo con macchie di tempera di vari colori i fogli e poi richiudevamo in due e producevamo l’arte del caos senza ritegno e la cosa ci faceva sentire grandi come se un caleidoscopio avesse incontrato le nostre dita e avesse deciso di uscirci insieme per qualche tempo?
Oggi vorrei tornare bambina.
Un’altra bambina, non quella che sono stata.
Solo per un giorno.
Come nel gioco dell’oca mi fermo un turno.
L’anno bisestile colpisce.
La voglia di affrontarlo adesso non è pervenuta.
Se ci sei batti un colpo.

(E.)

Annunci
Published in: on gennaio 7, 2008 at 2:32 pm  Comments (16)