La pioggia prima che cada

122.jpg

Sottile e grigia pioggia bagna e copre di ovatta i dintorni.
Penso al fatto che è venerdì e che ho i piedi freddi sotto la scrivania.
Sento altre dita correre su una tastiera, chi si credeva spiritoso ha iniziato a contare in francese. Fino a sette però, chissà perchè.
Il mio sguardo si ferma su alcune palline rosse, rimaste ancora a penzolare, noncuranti che le feste sono ormai cremate.
Mi chiedo il perchè mi sia venuto cremate, forse perchè lo trovo definitivo.
La mia sciarpa rossa mi saluta da lontano, sull’appendiabiti spicca sotto questa luce al neon e questo rumore persistente che non so cosa sia.
Domani mi aspetta un aereo per parigi. Un giorno e mezzo: odio le mezze giornate.
Sto leggendo un libro, ma a gocce.
Gli orologi segnano che a new york sono poco più delle quattro del mattino e a mosca oltre mezzogiorno.
Qui il cielo è bianco sporco e lo pulirei senz’altro se non soffrissi di vertigini.
Leggerò sull’aereo, spero di non sentire altro.
un freddo più pungente
accordi secchi e tesi
segnalano il tuo ingresso
nella mia memoria
consumami distruggimi
è un pò che non mi annoio
aspetto un’emozione
sempre più indefinibile

La sciarpa rossa resta lì, cartine appese ai muri ricordano paesi dove non andremo mai.
Il mondo non aspetta ma dorme. Da qualche parte dorme anche lui.
E venerdì di solito dico che sono innamorata.
Quando fa freddo lo dico di più.
teatri vuoti e inutili potrebbero affollarsi
se tu ti proponessi di recitare te

(E.)

Published in: on gennaio 11, 2008 at 10:46 am  Comments (16)  
Tags: , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://milanovalencia.wordpress.com/2008/01/11/la-pioggia-prima-che-cada/trackback/

RSS feed for comments on this post.

16 commentiLascia un commento

  1. Spara Emma spara. Salutami Parigi, per il Messico mi prenoto.

  2. anche io odio le mezze giornate!!!

  3. ma esistono ancora le mezze giornate? venendo al post….in mezza giornata si può fare tanto, innamorarsi anche, sta in campana!

  4. anche il carlo mi ha detto che pioviggina. gia’ me lo vedo il cielo su milano, quando e’ cosi’ sembra pure qualcosa di solido🙂
    buon viaggio e buon weekend emma!
    ps. mezza giornata a parigi permette soltanto di tornare in aeroporto a prendere l’aereo, ma la giornata intere, goditela tutta!

  5. Ciao Emma, buon fine settimana anche a te. Ti invidio, un poco.

  6. a.cerchiamo di partire un po’ prima, domani, alla volta dell’aeroporto. pregasi controllare sveglia.
    b.klimtesca questa lilya.
    c.portami un regalo, un gioco e una sorpresa e del cioccolato.
    d.posso essere uno stupido felice? cit.

  7. ehehehehe davide, rido, sì prometto di non perderlo!
    la lilya mi piace, non tutta, ma alcune cose le trovo interessanti, anche se è femminuccia e mi duole dirlo i migliori so’ maschietti, forse per una questione di leggerezza che ci manca fisiologicamente.
    regalo senz’altro, promesso
    sii quel che ti pare, se sei felice è ancora meglio.
    (nic, non invidiarmi, a parte quella mezza giornata che mi resta, che non serve a molto, ho tutto il resto del tempo senza scampo)
    per tutti… i cccp sono fondamentali in certi momenti.

  8. guardala così: la mezza giornata che ti avanza la puoi usare solo per te per leggere,riposare, amare..

  9. nominata fosti!

  10. grazie, Zau!!
    ok allora debbo farle anche io queste nomination pensanti.
    prometto che lunedì ci penso e leggo le regole, che mi sembrano un pochino bastarde.

  11. ahh.. Jonathan Coe… malinconia e bella scrittura!

  12. Scappa, emma

    vola, e leggi tutto d’un fiato
    freddo, mal di testa, pioggia, sette. immobilità.
    Venerdi, beati i fuochi futili, me lo dico anch’io…

    smack!

  13. è venerdì e di solito(quasi sempre in verità) canto che sono innamorata.🙂

  14. be’ ormai la malinconia del venerdì è superata e immagino starai per immergerti nell’impegno mondano, che in qualche modo sarà anche piacevole, per quindi sono tranquillo, ma quella povera sciarpa rossa come se lo smazza questo sabato sera? nel guardaroba? pigiata tra stronzissimi cappotti e soprabiti francesi? oddio, non posso pensarci, povera sciarpa rossa, fibra delle nostre fibre…

  15. bè, adesso sei a Parigi, evidentemente.
    Da qualche parte dorme anche lui.
    Mi è piaciuta.
    Molto.

  16. Buongiorno, dunque Milano piovosa stamattina, certo, la sciarpa non è partita con me, è venuta l’amica viola, ho dormito poco, in compenso sicuramente qualcun altro avrà dormito al posto mio, ne sono certa.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: