Senti che bel rumore

Una risata avvolgente e vera.
Che viene dalle viscere, dallo stomaco risale come un abbraccio, come un soffio di vita forte e tagliente.
La tua risata di donna che riconosce il dolore e lo affronta con gli occhi fermi.
Con le labbra schiuse e le mani in movimento.
Quando arriva, la risata è calda, profonda, coinvolgente.
Fresca come il battere dell’onda, calda come legna che brucia.
E pensando a te che ridi, mentre tanti sorridono con le labbra ferme, con gli occhi uguali, penso a quanto la vita possa essere bella.
Pensando alla tua risata che riempie il silenzio di ogni stanza, anche a distanza, penso alla fortuna che tu possa ridere e a me che ti possa ascoltare.

(E.)

Published in: on febbraio 14, 2008 at 7:49 am  Comments (20)  
Tags:

The URI to TrackBack this entry is: https://milanovalencia.wordpress.com/2008/02/14/le-tulip/trackback/

RSS feed for comments on this post.

20 commentiLascia un commento

  1. ridere, ridere, ridere ancora..
    ascoltata da poco.
    buongiorno

  2. è quando il riso arriva agli occhi, salendo dal cuore, che illumina e riscalda.
    pochi, che io conosca, sanno ridere così.
    grazie Emma, per il fantasma sorridente che mi attraversa

  3. Ti abbraccio. Rido, un po’ più contenta e un po’ emozionata.
    Buona giornata, grande E.

  4. la vita è bella anche quando si piange senza far rumore

  5. sì, e ridono gli occhi.

  6. la risata è contagiosa e forse inizio a credere che anche il coraggio lo sia…
    grazie emma cara

  7. dalle viscere, proprio quella, quella vera.

  8. Ridere, piangere, saper dare vita, corso e anche sfogo alle emozioni, e’ un privilegio, una fortuna ma anche una conquista! Bella dedica, Emma, sono convinto che chi l’ha ricevuta ne sara’ felice🙂

  9. La dedica è importante, certo, è ad una donna deliziosa e lei sa.
    Lo spunto è per sapere se anche a voi piacciono queste risate, quelle profonde, piene.
    Perchè io le adoro e diffido di chi ride con gli occhi che non cambiano espressione e senza farti ridere.

  10. emmina,passi da me e mi ridi forte vicino!?
    ho bisogno di sensazioni positive..

  11. sì, una bella risata piena e anti-silenzio! per favore, che ce ne siano sempre…

  12. adoro le risate di donna, quelle forti e convinte, che esplodono vitali senza essere volgari, inondando tutto quello che hanno intorno

  13. iena ridens!!!🙂

  14. Le risate belle si vedono negli occhi.
    Non c’entra nulla (ma forse c’entra): sto ascoltando Tom Petty, uno dei rocker che amo di più, con la sua musica fresca e autentica, piena di energia elettrica e di melodie pulsanti.
    Uno dei più trascurati, soprattutto in Italia.
    Adesso è partita WHEN THE TIME COMES, con un impasto di organo chitarre basso e batterie che fa venire i brividi: speriamo che questi suoni portino bene anche a Obama.
    (Tra l’altro, Tom Petty è di origine indiana, irokese per la precisione)

  15. Errore e rettifica: il pezzo di Petty di cui parlavo prima era un altro, e cioè LISTEN TO HER HEART.
    (Se no, non si capiva cosa c’entrava con quello del tuo post, nè con San Valentino)

  16. ridere sino alle lacrime, fa bene al cuore come riuscire a fare ridere.

  17. Smile, tho’ your heart is aching,
    Smile, even tho’ it’s breaking
    When there are clouds in the sky,
    You’ll get by
    If you smile
    Through your fear and sorrow
    Smile ~ and maybe tomorrow
    You’ll see the sun come shining through
    For you.

    Light up your face with gladness,
    Hide every trace of sadness.
    Although a tear
    May be ever so near
    That’s the time you must keep on trying,
    Smile ~ what’s the use of crying?
    You’ll find that life is still worthwhile
    If you’ll just smile.

    ~interlude~

    That’s the time you must keep on trying
    Smile ~ what’s the use of crying?
    You’ll find that life is still worthwhile
    If you’ll just smile.

  18. buongiorno, posso dire che gli ultimi commenti hanno preso in pieno l’umore di ieri sera.
    ringrazio tutti, specie luciano che ogni tanto passa a trovarmi e lascia le sue piccole perle.
    coon, il sorriso fa parte di me, la canzone se l’avessi sentita quando me l’hai postata sarebbe stata perfetta!
    la sento adesso e fa bene lo stesso, grazie!

  19. ciao emma per te rientro, e ti saluto con grandissimo
    affetto, ora riesco, sono ben coperto:)

  20. non prendere freddo, egine, che il sole che vedi fuori è traditore.
    un abbraccio.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: