Sto facendo gonfiare le nuvole

“endless” – foto di antimethod

Abbi pazienza, ché sto producendo. Sto cercando di colorare di colori sgargianti e nitidi questo giorno, per poterlo mettere lì davanti a te come un quadro da guardare.
Sto facendo in modo che la tempesta sia solo fuori, resti fuori di qui e non porti via con sé niente che non debba portar via.
Sto accarezzando un’erba immaginaria per ricordarmene la tonalità e poterti guardare con gli occhi di quei fili, con quelle stesse movenze, con quella stessa leggerezza.
Sto cercando di imitare il cielo e di muovermi piano come fa sulle nostre teste. E lo fa anche quando non lo guardiamo. Lo fa sempre.
E io sempre lo imiterò, piano, nel silenzio che solo i colori possano riempire senza cancellarlo.
E sempre non riuscirò.
Sto afferrando l’orizzonte per la coda, dispettosa, per poter vedere cosa si nasconde dietro, mentre con l’altra mano respingo il vento che increspa le acque dei nostri ricordi e dei nostri desideri.
So che nessun posto rimarrà uguale a come l’ho lasciato e anche se correrò più forte per fregare il tempo, quello busserà sempre per primo e le nuvole attraverseranno il cielo prima che io le abbia contate e abbia dato loro un nome e una forma.
Andranno da sole, anche se sempre cercherò di prenderle.
Sto cercando l’ombra sotto l’albero dei miei pensieri.
Mi fermo un po’ mentre le nuvole si gonfiano sotto le mie dita.
Puntate in alto, sui loro contorni.
(E.)

Published in: on marzo 11, 2008 at 8:15 am  Comments (21)  

The URI to TrackBack this entry is: https://milanovalencia.wordpress.com/2008/03/11/sto-facendo-gonfiare-le-nuvole/trackback/

RSS feed for comments on this post.

21 commentiLascia un commento

  1. Emma, dopo aver letto ho pensato che questo è il testo di una canzone da scrivere, è musicale senza la musica, ma attraverso esso si sente la musica che non c’è ancora, ma che si merita. Ed una bella musica!

  2. Che limpido splendore, Emma, si arriva sempre un attimo dopo a cose che esistono da sempre.
    Un buon giorno.

  3. nessun posto rimarrà uguale a come lo si è lasciati,
    magari solo la propria camera al mattino quando si esce di corsa, ma mi piace anche l’idea di non ritrovare le cose dove erano.sarà che son disordinata e solo nel caos trovo una via.

  4. …ti seguo in silenzio,non vorrei scrivere stupidaggini e profanare questo luogo

  5. Anche io voglio afferrare l’orizzonte per la coda! E’ un ottimo proposito e porta sempre più lontano!
    bonjoù emmilla

  6. a volte è bello riscoprire un posto che è un po diverso da come te lo ricordavi ma rimane vivo e nitido dentro te e dentro i tuoi occhi

  7. bella, musicale

  8. bel post, poetico, mi è piaciuto

  9. credo che quella persona lì avrà pazienza e ne sarà ricompensata.
    emma, il contagio è reciproco, il virus diffuso e diffusivo.

  10. innanzi tutto mi aspettavo un commento di rip sul gonfiamento, ma non c’è stato, peccato, per stemperare un po’ la seriosità totale.
    mi scuso con voi se non suscito le vostre risate, prometto che mi impegno a fare dei post spiritosi per compensare questo strazio!
    mp e desa, musicale? dite? ci scriviamo la musica e lo cantiamo?
    davide, è vero, l’importante ci si arrivi, con la consapevolezza di aver provato ad arrivare prima.
    lois, contenta tu!
    NY, invece potevi farlo un commentino alla pizza e fichi, ci stava benissimo!
    zau, vero, come detto va bene almeno provarci no?
    night, scoprire un posto, certo, non so quale, ma è bellissimo andarci!😉
    impollinaire, grazie, il surreale si è visto poco vero?
    d, la pazienza non è di tutti, ma grazie.

  11. pubblicità dei pampers???
    pardon ..deformazione professionale!!
    baci emmuzza!

  12. La foto è una neraviglia, il post anche: è necessario gonfiare le nuvole.

  13. bello davvero, tutto.

  14. musicale nel senso di poetico dicevo
    però secondo me può venire bene anche musicata, come attacco ”Abbi pazienza, ché sto producendo” ha un che di rock’n – poi si spariglia

  15. Vado scientemente OT
    La BVA è nata con l’intento di mandare in vacca i post seri. Da me, però funziona al contrario, scrivo amenità – almeno, nelle intenzioni tali sono – e mi si va a virare sul serio. Eh, l’ironia…

  16. rip chi sputa in aria…….

  17. arrivo sempre tardi, tra tanti commenti non voglio ripetere nulla, magari solo quello che ti dico sempre: splendido post.

  18. desa ha colto nel segno c’è del rock da emma!

  19. e dire che mi sentivo blues!
    (il post era ispirato, facile scrivere ispirati)

  20. e sarebbe bello sapere cosa ti ispira, ragassa.

  21. mannò non ce la dire, meglio blues astratto in sti tempi di specificazione di tutto


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: