Viola soprattutto

foto mia – pomeriggio cupo, viola quasi innaturale, sovrastante

È tutta questione di prospettive.
Lo stesso soggetto, le stesse parole, gli stessi colori possono voler dire cose opposte, contrarie.
Il viola per mia madre, artista e commediante, vuol dire fame e teatri chiusi. Sino all’adolescenza l’ho creduto anch’io, attribuendo a quei due primari mescolati un potere quasi, una negazione. Quella sottrazione che non amo, quell’operazione spietata che pure si deve saper fare.
Eppure esiste in natura ed è un vestito che la natura indossa per effetto della luce sulle sue forme. È un gioco bizzarro che spesso un’ottica non umana fa fatica a percepire e l’ottica della macchina fotografica va mutata per poterlo afferrare.
Spesso la natura si cela. Impedisce di essere imprigionata nella sua realtà percepita e quindi cattiva lascia solo nella mente quelle cose, non restituendo le immagini che vedi, ma solo un loro stupido effetto.
È tutta questione di fantasia. O ce l’hai o no.
Se la possiedi, o meglio lei possiede te, puoi liberamente lasciare che ti stupisca e trovi un varco per entrare nella tua giornata, nel tuo occhio, nelle tue falangi per colorare qualcosa che è spento o per far sorridere un muro di carte inutili.
È tutta questione di volontà.
Questa è da sempre la mia scommessa. Se vuoi davvero che venga su qualcosa la fai venire, a costo di sbatterci la testa mille volte, di rimanere lì ancora con gli occhi che si chiudono e le dita irrigidite, screpolate e malconce.
Quando ho dipinto, anni fa, il quadro per i cinquant’anni di mio padre, ho rifatto la parte inferiore credo una ventina di volte. C’erano tanti sassi, una infinità di sassi. E dovevo renderli nel modo giusto, senza che nessuno sembrasse lì per un motivo, ma per un purissimo caso. Incontrando gli altri e facendone parte. Non lo ricordo più adesso. Ricordo solo i sassi, chissà perché, e un tronco livido e solo.
Comunque il verde è il colore che mi intimidisce quando lo uso. Ce n’è sempre troppo e non è mai vero.

In qualsiasi modo si immagina noi stessi sempre ci immaginiamo veggenti. Credo che l’uomo sogni unicamente per non cessare di vedere. (Goethe – Le affinità elettive)
(E.)

Published in: on aprile 8, 2008 at 8:47 am  Comments (28)  

The URI to TrackBack this entry is: https://milanovalencia.wordpress.com/2008/04/08/viola-soprattutto/trackback/

RSS feed for comments on this post.

28 commentiLascia un commento

  1. Io penso che in natura c’è tutto, o almeno c’è molto, moltissimo di più di quanto riusciamo a cogliere nella nostra rozza superficialità. E la cosa peggiore è che poniamo questa superficialità a misura della natura. Di qui la presunta signoria umana sul creato, la sconsiderata utilizzazione e dilapidazione delle risorse, la crudeltà, etc.
    Eppure basta solo aprire gli occhi sul serio, tendere le orecchie veramente, aprire lo spirito. E (anche) il viola diventa lo spledido colore che è🙂

  2. (momento Big Brother): “hey, Emma, in questo preciso istante sei ‘il post in primo piano’ di wordpress”😉
    Baci.

  3. tra i colori il mio quasi preferito è il verde (quello che stroppia e che è irrelae per dirla come l’hai scritta tu).
    tra i non colori il nero..
    mi sa che oggi col tuo post casco male😦🙂
    buongiorno

  4. il viola è uno dei miei colori preferiti!tanto tanto viola per me, dappertutto!
    ..e la foto è proprio bella!

  5. Ricordo che Gassman aveva una vera ossessione contro il viola e l’ attenzione con cui la colisi-rossi scrutava la platea sperando che non ve ne fosse.

    Io invece me ne fotto, il viola mi piace e le violette mi drogano (su dalla casa al monte qualcuna è già nata tra la neve)con colore e profumo secondo per me solo a quello di fresie al mattino , sono scaramatico alla rovescia perchè malgrado i luoghi comuni sfiganti sono arrivato ai 60 anni divertendomi un zacco senza mai cadere da cavallo nemmeno in rodeo LOL e ancor più da quando mia figlia mi augurò “buona pesca” e catturai la steel-head più grossa della mia vita.
    Bellissima foto sembra un mese prima di un palazzo poi dipinto da ashcan school.

  6. Viola è bellissimissimo Emma cara, e mi è piaciuta moltissimo la chiusa – oltre la foto – di questo post.
    Oh il verde, che rischio. Come è terribile fare un colore dannatamente naturale, se l,o rifai naturale non lo sarai mai. E per converso, certi fiori violacei, hai visto mai quelle ortensie in mezzo all’ombra, sono vere ma pareno metafisiche.
    Le ortensie sono il mio fiore preferito. Me sa.

  7. il viola è bello quanto è bella la vita

  8. La natura e i colori esistono indipendentemente da noi, anzi esistono a dispetto dei nostri coni e bastoncelli, mai eguali negli altri animali. I colori che vedo sono miei e basta, a volte li posso condividere mostrandoli, mai raccontare. Ragionando per simboli, si fa prima e ci si capisce di più: se è sfiga da qualche parte sarà pure la colpa, no? A furia di luoghi comuni abbiamo vissuto vite sovrapponibili in parte non piccola. C’è moltissimo nella ricerca di un ruolo per un sasso che deve stare in armonia con gli altri ed essere se stesso. Mi hai sollevato un pensiero di dissolvimento: quello che ognuno di noi si porta appresso con la sensibilità e l’amore unico che è stato capace di esprimere. Ma non è un pensiero triste, anzi ridimensiona tante sciocche pretese di grandezza.
    Buona giornata, qui piove con colori in attesa.

  9. anche se da ballerina dovrei esserne ossessionata, lo trovo molto bello. Tranne che su me stessa, però

  10. Per me, non proprio un legame con il post precedente, ma quasi: il glicine è lilla, almeno quello della mia infanzia.

  11. nella tanto deprecata milano (povera metropoli incompresa, ma che t’ha fatto?) il viola è il colore dei paramenti funebri, tanto che ora, forse per celebrare il funerale delle attività produttive, ci dipingono fabbriche e officine convertite in loft, al di là dell’uso e del significato rimane fra i colori più affascinanti

  12. @impollix: è anche il colore del lambro…🙂

  13. Anche i sassi possono essere colorati e dai ciottoli possono nascere delle piantine.
    Il violetto della foto è un colore molto belle, anche se così a tinta unita per una facciata di un palazzo potrebbe essere un po’ un pugno in un occhio…

  14. pensi che il verde sia un colore falso quindi. interessante.

  15. i sassi… un legno livido… c’è tutto, quasi,
    quasi tutto… rimane da capire questo viola e i suoi primari, che sono… il blu… e che cosa?

  16. e per evocare quello che vuole

  17. praticamente Goethe ci conferma nella nostra funzione
    di veggenti! difatti vedo per te molte cose ben fatte
    anche se con molta fatica, un gratta e vinci per 50 euro, due portachiavi hello kitty, baci

  18. mi piacciono da morire gli arcobaleni, ogni colore è lì. non solo a mescolarsi ma anche individuare due punti immaginari.

  19. “È tutta questione di volontà”. Io non sono tanto d’accordo. Non riuscirò a fare un sacco di cose che vorrei fare, indipendentemente dalla mia volontà. E’ una cosa da accettare.

  20. caro mp il lambro non è viola e grigio asfalto, praticamente una strada liquida

  21. Senza saperlo, ho messo al tuo quadro una cornice viola.
    Credo che i colori che ci accompagnano cambino, nel corso della vita.
    Credo che non si nasca una volta sola.

  22. anche a me piace, come ad altri,il verde. dicono sia uno dei colori piu’ presenti nel nostro pianeta, insieme all’azzurro. e’ il mio colore di partenza.
    conosco invece uno, che fa tutto col viola!… e non e’ brutto..

  23. buongiorno,
    in natura esiste il viola, un bel rosso primario e un bel blu primario insieme, in quantità variabile a seconda della tonalità, anzi nel viola sopra c’è anche un po’ di bianco, anche se il colore reale fotografato era un po’ più carico, ma la giornata lo ha sbiadito, oltre che l’ottica della camera.
    I colori per me sono importantissimi, sono parte della mia vita, me ne entusiasmo.
    Quanto al verde, ritengo sia difficile da trovare nelle tonalità in natura, questa la mia difficoltà nel reperire il colore giusto quando lo uso su tela.
    Presente in quantità in natura, ma in tonalità infinitamente diverse.
    La questione di volontà di cui parlavo è quella di chi come me testarda cerca di trovare i colori giusti, ovviamente niente a che vedere con la volontà bastevole di risolvere i problemi della vita, magari bastasse la volontà, anche se una buona mano la volontà la dà almeno per affrontare con coscienza e con coraggio ciò che ci si pone davanti.
    Il viola è ovviamente un colore legato alla religione cattolica, i paramenti certo, ed è appunto per questo che i teatri erano chiusi e gli attori facevano la fame.
    A me piace, mia madre non ne è entusiasta, ma mi piace.
    Il palazzo fotografato, per chi non lo avesse riconosciuto (a parte impollinaire che credo lo abbia indovinato da quello che dice), è un palazzo in zona rubattino, a milano, si trova accanto ad un altro di un viola più scuro, che la stessa camera ha letto come un blu quando l’ho fotografato. (qui trovate un’altra foto se volete)Quanto ai veggenti, credo lo siamo tutti in senso lato ovviamente, abbiamo l’immaginazione ed essa è parte della nostra vita se non l’essenza, perchè ci permette di vedere anche laddove non possiamo farlo.

  24. il miglior assolo di chitarra elettrica: purple rain di Prince. Yes? Oggi non produci?

  25. adoro il viola, non avrei potuto fare l’attore!

  26. Il viola e tutte le sue sfumature è il mio colore preferito.
    L’ametista è una pietra che adoro.
    Tutto è relativo.
    Soprattutto se si cambia la prospettiva dello sguardo.

  27. Scrivi parole e pensieri davvero belli.
    Piu che altro è il modo di scrivere che mi colpisce,usi parole che “segnano” che hanno un peso loro nel contesto …che fanno effetto.che rimangono impresse…

    bo va bè non so come spiegarmi.
    comunque complimenti.

  28. I got this website from my friend who shared with me on the topic of this web site and
    at the moment this time I am visiting this website and reading very
    informative content at this time.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: