Idiofono!

Quando si cerca di lasciare un pensiero e non vuole mollare il colpo, tocca cercarne un altro, in una sorta di staffetta necessaria che permetta al primo di lasciare la scena.
Questa attività di solito si svolge di notte, quando il tempo dilatato e l’assenza di contingenze permettono ai pensieri di sfogarsi e di vagare anarchici occupando tutti i respiri.
E i suoni amplificati del circostante fanno da accompagnamento. Uno sciacquone. Una tosse secca. La mia gatta che non trova pace. Il motore di vetture di passaggio.
E il vibrato pare più profondo, come se il pentagramma non bastasse e l’improvvisazione prendesse il sopravvento.
Ci sono pensieri comodi, su cui accucciarsi certi che così il sonno ci avvolgerà, comodi o noiosi poco importa, l’importante è che sortiscano all’effetto voluto. Ma se ci pensi troppo sù la loro magia svanisce, nel pensiero del pensato, in una sorta di vortice con risucchio.
E allora tocca inventarsi cose nuove, chè le vecchie fanno solo buon brodo e il silenzio non è mai assoluto e basta un solo piccolo lamento del mondo a spostare l’attenzione, a schiarire il soffitto che con gli occhi aperti al buio sembra quasi illuminato.
E quindi stanotte pensavo allo scacciapensieri. A quello strumento primordiale che col suo stesso corpo produce il suono.
Come noi. Strumenti idiofoni anche noi.
E così ho trovato il sonno.
(E.)

Published in: on maggio 29, 2008 at 9:26 am  Comments (18)  
Tags: , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://milanovalencia.wordpress.com/2008/05/29/idiofono/trackback/

RSS feed for comments on this post.

18 commentiLascia un commento

  1. lo scacciapenseri vibra perchè ripiega su sé stesso. noi, al contrario, riusciamo quando agiamo all’esatto contrario. che poi i pensieri si allontanino davvero a tutto un altro paio di maniche. ma è quasi estate e sono corte.

  2. valeriana?
    🙂
    magari a volte basta un pò cazzararci su o leggere qualcosa di noiosissimo.

  3. Emma, mi sono ritrovato molto nella descrizione della notte insonne.. Buona l’idea dell’idiofono, che suona col suo corpo… Anche ha sempre (maledettamente anche lui!) bisogno di un dito che faccia vibrare la lamella. Anche qui ci vuole qualcosa d’altro per caratterizzarci: sara’ il nostro (vero) destino di “animali sociali”?

  4. Per un tempo lungo ho dormito molto poco e in ore strane: per necessità dovevo addormentarmi in ore non abituali. Un metodo che usavo era mettere di assieme un pensiero quieto con un corollario tattile. Accarezzare un animale dalla pelliccia folta, ad esempio. La cosa funzionava tanto che poi l’ho estesa al suono sempre cercando di associare qualcosa che avesse poca estensione e la ritmicità del cuore. Adesso accetto le notti insonni e meno le persone moleste e i rimorsi per ciò che non faccio: il bilancio è positivo. Buona giornata Emma, oggi La sacre du primetemps come colonna sonora, sacrificio e forza creatrice.

  5. insonnia? è una croce

  6. emmina, per fortuna la fantasia non manca mai.
    ti auguro una serena notte, la prossima, quando arriverà…

  7. printemps, caspita!

  8. eccaspiterina! il printemps che non c’è più, insomma (che oggi sembra autunno e ieri estate).
    Dunque, volevo dire che l’insonnia è altra cosa, non paragonabile ad una mente che cerca di quietarsi e di concedersi il giusto riposo.
    Il problema serio è che in realtà la lettura che pure sarebbe il miglior ausilio in casi di pensieri e di distrazioni non può essere la soluzione visto che l’orsetto che mi dorme al fianco gradisce la luce spenta e uno fra i rumori che tagliano il silenzio (una sorta di idiofono anch’egli!) è proprio il suo, che nelle operazioni di scambi affettivi con Morfeo incontra la mano santa degli antistaminici (una giustificazione che egli adduce e che io, modestamente, credo abbia scarsissima rilevanza visti i buoni rapporti di sempre fra l’orsetto e Morfeo).

  9. Mi piace il consiglio di Lois. Cazzeggio. Non importa quale sia la domanda, “cazzeggio” è quasi sempre la risposta giusta.

  10. ma prima di dormire nessuno ha pensato, chessò, a del sano sesso? secondo me dopo i pensieri vibrano molli e cantilenanti, tutto si acquieta, perfino il russare del vicino diviene sopportabile… la vita diventa ventre morbido e sereno…

    (vabbè, cancello tutto, proprio non mi riesce di commentare in modo adeguato, in ogni caso apprezzo il tuo tentativo di epifania del sonno!)

  11. I pensieri comodi, sí, come strumenti diversi per ognuno di noi, ai quali concedersi lasciandosi cosí cullare o suonare. É che a volte quegli strumenti son cosí abili da coinvolgerci in sinfonie necessariamente insonni…

  12. a me capita di avere troppi pensieri tutti insieme, e allora li metto in fila, uno ad uno, e dico loro: prima tu, adesso tu, adesso tu….fino ad esaurirli, come tante pecorelle dietro al famigerato steccato.. e se non funziona, canto (in silenzio….)

  13. Vedo che il cazzeggio della Lois riscuote successi ed anche il sano sesso caldeggiato dal Gds.
    A questo punto inizierò a cantare come suggerisce Paoletta, vediamo che succede!
    Visto che di sinfonie parla anche Ste, dovrebbe funzionare!
    Bene, “printemps” a tutti!😉

  14. Io per esempio non faccio nemmeno in tempo a mettere la testa sul cuscino che già dormo. Profondamente.
    E quindi mi perdo il cazzeggio

  15. Da ex-insonne direi che sesso e pensieri comodi ed oziosi aiutano molto.
    Anche quando le mezze stagioni, signora mia, non ci stanno più.

  16. Io penso a cose molto futili e banali, che riguardano principalmente l’amor proprio.
    Dormo come un sasso.

  17. zzzz zzzzz zzzz, chi mi sveglia a quest’ora? azz prepariamoci anche per le zanzare. Direi che il sonno, quello migliore, si prende quando si va a letto sereni.

  18. bene, proverò col cazzeggio quindi.
    sereni, canterini e volatili.
    ma non sarà un po’ troppo concentrarsi ad essere tutte queste cose?
    notte.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: