Abissi

gli abissi conoscibili in una mia foto

Anche Caputo aveva capito.
Abissi imperscrutabili le donne degli amici.
A proposito di foche e di storie imprevedibili d’amore e dinamite.
Smaltito l’eccesso di alcool e di sole, mi trovo a fare i conti con un discreto contenuto di riflessioni, tutte profonde quanto una piscina sul tetto, derivate dallo scorso fine settimana.
I rapporti di amicizia, come nascono, come si evolvono, come si mantengono in vita nonostante i decenni, decenni che sono carri armati.
E come è possibile passare le ore consecutive ad ascoltare una donna che parla di cose assolutamente insulse senza aver bevuto almeno mezza bottiglia di Chablis.
Comprami, io sono in vendita, cantava con una voce che era tutta un perchè la Valentino. Ma comprare lei voleva dire comperare annessa anche una borsa da cinquemila euro e pagare per una cifra spropositata una tenda esclusiva sulla spiaggia ricostruita caraibica a Beaulieu e una Magnum che non sia una 48 ma un DomPè?
Oh mon dieu, mon dieu de la france donnes-moi courage et patience!
Come è possibile trascorrere due ore a bordo piscina senza aver fatto il pieno di mal di testa o di qualunque altra cosa lo faccia venire?
Gli amici a questo servono. A stare in compagnia.
Se li annaffi con qualcosa di fermo e fresco vanno ancora meglio.
(E.)

Published in: on luglio 1, 2008 at 10:48 am  Comments (19)  
Tags: , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://milanovalencia.wordpress.com/2008/07/01/abissi/trackback/

RSS feed for comments on this post.

19 commentiLascia un commento

  1. ho passato ore a bordo piscina, dentro piscinam lato piscina
    sotto un sole da canicola, sull’asfalto più rovente di quasi tutte le città in cui ho messo piede..
    gli amici sono la parte migliore di noi.

  2. eh emmilla ma allora sto finesettimana è stato un po’ sofferente eh?

  3. eh beh, per questo ci sono i web-amici, no? 😉

  4. Caputo il canzonettaro?
    Conoscevo… un Caputo…

  5. gli amici vanno e vengono, veramente
    a volte ci penso e mi rendo conto di certe amicizie
    che son sparite senza troppe spiegazioni
    (e a volte senza troppi dolori..)
    gli amici vanno e vengono, il bisazza però resta😉
    (perchè è così che vorrei fare il mio futuro e unico minuscolo bagno!)

  6. Io conoscevo un Capuozzo…

  7. cin, ma cherìe, cin, che dice non si dovrebbe fare, ma a me piace il tintinnio.
    ne ho persi lungo la strada, alcuni con rimpianto, altri no.
    ora, in questo momento del percorso, li conto sulle dita di una sola mano, ma so quanto valgono e so pure che non ci perderemo mai.

  8. Oibò.

  9. Se li annaffi con qualcosa di fermo e fresco vanno ancora meglio…
    una doccia pour exemple

  10. è un miracolo, emma, è un vero miracolo che si rinnova nel tempo. guardo il cielo e lo ringrazio perchè senza alcuni dei miei amici sarei potuta sprofondare negli abissi più bui e pericolosi, e chissà, magari anceh restarci. invece, a volte, mi ritrovo ad esplorarli proprio con loro, mano nella mano. e questo non fa paura. fa bene.

  11. Ci sono modi peggiori di passare la finesettimana.

  12. le donne degli amici ti fanno qualche volta pensare che, in fondo, quell’amico l’avevi un po’ sopravvalutato… altrimenti non ti spiegheresti come ha fatto a pigliarsi una così…
    ecco, qualche volta capita anche a me questo mal di testa, ed il conseguente aiuto imbottigliato!

  13. pare tu abbia trascorso due ore con joe squillo.🙂

  14. senza joe, gians, ehehehe!
    paoletta in effetti amici lo sono ma non miei!
    e parlavo sì del canzonettaro, darioskij
    e parlavo delle donne e di quanto alcune sono proprio diverse e anche degli uomini, per non fare mancare nulla a nessuno.
    lois, concordo, gli amici.
    zau, sofferente non direi, a parte il mal di testa che regnava sovrano, ma l’ho detroneggiato con accorgimenti vari.
    medituzzo, vedi che hai capito? faccio una capa tanta a voi, in compenso, eh?
    night, gli amici quelli belli e veri non vanno.
    (a proposito chissà se la mia amica co-fondatrice di blog mi legge, la Valencia per intenderci, non credo ma ci provo, mi manchi C.)
    offender, anch’io ricordo Capuozzo e anche bene, con un po’ di brividi anche a volte, ma sbaglio o si è ammorbidito il fetente?
    d, vero anch’io pochi, ma buoni buoni sai?
    ramone, grande addirittura? come il grande Lebowski?, oibò a te.
    pigretta, ti porgo anche la mia di mano, se serve.
    NY, certo, una doccia di chablis però non è come dire economica, eh?
    rip, certo, ci sono anche due dita in un occhio, per esempio!

  15. notte emma, non dirmi che non ti stava simpatica.😉

  16. @emma: no, non si è ammorbidito ma è un po’che latita. Dovrò andarlo a cercare. Nel caso riesca a beccarlo te lo saluto?

  17. è che fa caldo…troppo caldo…ci sudano i pensieri…
    ^_^

  18. è per questo che odio profondamente le uscite a 4

  19. pensa i fine settimana a 6!


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: