Spensieratamente

Madrid – Atocha – binari – foto di Musa disoccupata

Mi spensiero da sola di solito.
Come spettinarsi. Quando te lo fanno ti dà ai nervi, quando è gesto soggettivo è liberatorio, quasi imprescindibile.
Spensierarmi non è facile.
Quando qualcuno ci prova a volte mi innervosisco anche, come per scostarmi la polvere dalle spalle, come quando la sigaretta del tuo vicino è troppo carica di cenere e vorresti chiedergli di sgrullarla e ti mordi le labbra per non dire niente.

Spensierarci è il mestiere più usato. Il mestiere dei pubblicitari, dei sociologi, dei politici.
Spensierarci, come se non pensare alle cose possa farcele vedere nel giusto modo.
Liberare la mente. Così da farci pensare che poi tutto sommato non siamo così malaccio, che anche se desideriamo di andare lontano poi quando ci guardiamo allo specchio troviamo sempre qualcosa per cui riinnamorarci di noi.
Delle nostre buffe cose, delle nostre strade, della nostra casa, per piccina ch’essa sia.
E ci ripiaciamo.
Come quando si mette a posto un rapporto.

E anche se non capiamo davvero come è possibile stare in narcosi contenti, ci restiamo.
Guardiamo il mondo che sa da dentro all’acquario.

Credo ci siano strade che continuano anche dove non le vediamo. Tocca solo imboccarle, come i binari immaginari. Prenderle al volo e voltarsi solo quando il varco è sparito. E indietro non si possa tornare.
(E.)

Published in: on luglio 9, 2008 at 12:29 pm  Comments (19)  
Tags: , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://milanovalencia.wordpress.com/2008/07/09/spensieratamente/trackback/

RSS feed for comments on this post.

19 commentiLascia un commento

  1. al di là dei tags che hai messo… bella la cosa di spensierarsi. Bello come lo descrivi. Bello sentirselo addosso come una maglietta comoda.
    (ma a me piace più quando mi pettinano, che pettinarmi)

  2. michelina, i tags li ho messi perchè mi ronzano in testa tante cose oggi e la sensazione di spensieratezza forzata non mi piace.
    (non ho parlato di pettinare, infatti, ma di spettinare)

  3. mi fai sentire in colpa allora, il mio post ti avrà pensierata spero però solo per poco😦

  4. NY,temo si sia capito il contrario dal titolo.
    Nel testo parlo di spensieratezza e anche di forzatura della stessa.
    (ma ok smetto di spiegare i miei post, promesso)

  5. Leggo il titolo e sorrido rasserenato in una giornata e in un periodo in cui la mia concentrazione mentale e di pensieri è notevole e anelo di passare una mano tra i neuroni per disporli in modo più liscio :))

  6. liberare la mente sembra un esercizio semplice e, invece, è complicatissimo, richiede concentrazione e disciplina.
    eppure, quando ci si riesce davvero, si individuano soluzioni imprevedibili.
    talvolta anche una sensazione di profonda pace.
    ma non so se sto parlando dello stesso concetto del tuo post.

  7. non avevo mai considerato che i sociologi spensierano, forse come nel paradosso dell’insieme vuoto che contiene sè stesso, spensierano gli altri ma non sè stessi. Piacersi perchè ci viene mostrato un lato sconosciuto e accettabile è una gran bella cosa. Esercizio pomeridiano: uscire in parte da sè, vedersi con occhi spensierati (senza pregiudizi) e parlare con il sè, commentando ciò che si vede. Astenersi pessimisti perditempo.
    Non c’entra ma la tua riflessione da me ne ha provocata un’altra di cui ti ringrazio.
    Buon pomeriggio spensierato Emma

  8. devo pensarci adesso?
    no, adesso non posso, ci penserò domani, dopotutto domani è un altro giorno.
    mi spensiero sempre così.da anni..almeno dall’età adulta.

  9. Sai che ti dico ?
    Mi hai convinta. Stasera per spensierarmi vado a mangiare una pizza. Giusto un paio d’ore prima di rituffarmi nell’ acquario

  10. un abbraccio spensierato, emmina bella.

  11. riinnamorarmi di me, ecco cosa vorrei davvero…non mi amo da troppo tempo
    grazie per questo post, forse posso provarci..

  12. Però niente droghe ricreative, son vietate.

  13. sgrullare una sigaretta? sgrullarla? dai… questa non l’avevo mai sentita
    (scusa se non ho colto il resto, se non ho raccolto, il limone mi tarda e devo dedicare un componimento. anzi l’ho già dedicato, ma sgrullare ora me lo segno!)

  14. buongiorno, giovedì, come una liberazione.
    dunque non giustificherò il termine “sgrullare”, caro fan, nel centro italia (lazio e toscana) mi capiranno, e va bene così.
    sono contenta che il mio intento spensierato solo in parte abbia colpito.
    peccato non fosse il solo intento.
    francesca, riinnamorati, fammi sapere come va.
    rip, te sempre il solito eh?
    ognuno ha il suo modo di spensierarsi, lois.
    Tess facciamo una nuotatina?
    d, il concetto non era il solo, ma non importa, il mio liberare la mente era una forzatura, non una pulizia.
    medita anche te hai letto il titolo, mi fa piacere che ti sia piaciuto eheheh.
    willy, uscire da sè, sorrido penso ad un amico che si faceva chiamare “escodalmiocorpoedhotantapaura”.

  15. ma no, ho capito bene invece…ma non fa niente, l’importante è sgrullarsi di dosso…….a più tardi col tuo nuovo post

  16. leggo gli ultimi titoli e li unisco. espera spensieratamente.
    è leggero, mi piace.

  17. puoi sempre pettinarti i pensieri
    con il bicchiere nella mano
    Franci insegna.🙂

  18. Piuttosto che un aquario, lo vedrei come un salottino, una sala d’attesa dove ci si passa a spensierarsi un po’. Prima di rituffarsi nei pensieri, nelle strade, nei binari e in chissà cos’altro.

    Come diceva la mia psicologa, che male c’è?

  19. Codesto tuo spensiero
    mi piacque assai (e scusami per il mi)…
    anche la foto sul binario ballerino…

    Credo sia arrivato il momento di fare rapporto
    che tu faccia rapporto… un rapporto sul campo
    dal campo… te lo dice darioskji, sociologo tra l’altro… d’altra parte, il post, il tuo… già lo è, d’altra parte, si tratterebbe di continuare e sviluppare: il pusher ce l’hai ed è di quelli buoni
    coi piedi buoni
    coi buoni ai piedi.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: