Il resto di niente

Copertina di un libro satirico del vignettista francese Siné  che pubblica sul giornale “Charlie Hebdo” – Mercoledì il vignettista, dopo aver pubblicato la settimana scorsa una vignetta ritraente il figlio del Premier francese, nella quale si alludeva ad una sua presunta conversione alla religione ebraica, lasciando intendere che la cosa potesse essere sintomo di prestigio sociale acquisito, è stato censurato, accusato di antisemitismo e costretto a lasciare il giornale.

 

Venerdì di parole.
Le parole che non si esprimono, quelle che si scrivono, quelle di cui non ci si deve fidare.
Le parole satiriche, quelle che sono sassi, quelle che servono e quelle inutili.
Le parole di chi esagera e non si rende conto, le parole a sproposito, quelle dette per fare colpo.
Le parole di scusa, quelle di esaltazione, le parole che puzzano di propaganda, quelle che profumano di promesse mantenute e sembrano cirri rari in un cielo di cornacchie.
Le parole che parlano da sole, quelle che hanno bisogno dei sottotitoli, le parole scritte e quelle lanciate al vento.
Le parole che se non le dici ti penti e quelle che ti penti di aver detto.
Le parole di carta e quelle di piombo, le parole di luce e quelle di buio pesto, le parole colorate e quelle in bianco e nero come i sogni, le parole che bruciano come incendi estivi, dolose e incuranti, quelle che rinfrescano come piogge miracolose, dopo mesi di siccità.
Le parole che curano, quelle che ammalano.

Liberarsi dal contingente e fuggire dal resto. Non prenderlo.
Lasciare le monetine sul tavolo.
(E.)

Published in: on luglio 18, 2008 at 10:01 am  Comments (19)  
Tags: , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://milanovalencia.wordpress.com/2008/07/18/il-resto-di-niente/trackback/

RSS feed for comments on this post.

19 commentiLascia un commento

  1. è strano questo sentire comune, questo filo su cui si cammina sopra il dire e il non dire a cui penso spesso in questi ultimi giorni.

  2. beh sono tornato l’altro ieri e oggi vado a Roma..! Insomma “In movimento”…!!😉 Comunque ho letto un tuo precedente post sul viaggiare stando fermi… Sai è molto interessante anche il concetto di stare fermi viaggiando continuamente…!! Beso a presto..!

  3. (scusa l’intromissione un pò Op.
    Impressione che ho leggendo:che tu e Bask vi somigliate.E’ un’impressione strana, leggendo uno è l’altra mi sembrate uniti da un filo comune.Mi ritiro, buon fine settimana)

  4. com’è che diceva Monatnelli?😉

  5. NY, Montanelli diceva tante cose e, posso dirlo?, alcune non proprio a proposito ecco, ma come tutti del resto. Dimmi, a proposito delle parole?
    Ale, beh insomma e nessun fischio se non qui? ci si vede presto, spero.
    Laura, nessuna intromissione, fa piacere che tu mi passi a trovare ed è vero, ci sono tante assonanze e la cosa l’ho espressa anch’io più volte. Credo si chiami affinità.
    Bask. ( ,:;. )

  6. è sempre difficile dosarle, più facile censurarle.

  7. Parole, parole, parole (cit.)

  8. premesso che praticamente io vivo di, delle e sulle parole e quindi che ho smascherato (per quanto possibile) la loro potenza, ma anche la loro multiformità e, perché no? la loro bastardaggine, il mio sogno è una progressiva evoluzione verso relazioni con meno parole e più spirito.
    Per questo consono con le ultime due righe del tuo post, espresse dall’invito finale: lasciare le monetine sul tavolo! (-:

  9. ..che belle queste parole emma..

  10. parole, ho pensato al significato delle parole in questi giorni più di quanto tu creda.
    ma è divertente queste gioco, e dimostra ancora una volta il gioco delle prospettive diverse.
    mi vien da ridere e sorridere..e penso a alberto lupo, mentre sfoglio il caro vecchio de mauro.
    adoro il vocabolario!🙂

  11. “Words are flowing out like endless rain into a paper cup
    They slither wildly as they slip away
    Across the universe
    Pools of sorrow, waves of joy are drifting through my opened mind
    Possessing and caressing me”

    eh! perdonami Emma, ma sono giorni che la canticchio ovunque, potevo mai non canticchiarla anche per te?

    il resto, lasciamolo come mancia, va…

  12. pensieri e parole, le parole e le cose, la parola e la Cosa…
    Cosa?
    Osa!!
    la parola luce
    la parola osram…
    LUCI A SAN SIRO!!!

  13. le parole non dette e le troppe parole dette.
    Cerchiamo vie di mezzo

  14. le parole che curano sono pericolose… potrebbero funzionare!

  15. parole come scorza e parole solo polpa. Da maneggiare entrambe con prudenza, in specie quando appuntite con cura: che sia freccia o matita fanno sempre male. Eppure scrivendo sulla pelle, lasciando tracce e tatuaggi, un portolano di parole basta per trovare strada e senso. Oggi tornando, mi hanno ripetuto il “muci” di mia nonna e sono stato zitto come allora, a pensare che questa parola aveva attraversato il mare per zittire bimbi e adulti.

  16. ciao emma cara, ci si sente a breve.:)

  17. quante parole si, quelle che pesano come pietre e fanno male…e anche le parole che ammalano…le conosco bene…le parole che curano (quelle della mia psicoterapeuta) ma anche quelle di un amico o quelle che aspettavi e non pensavi arrivassero più…lascio la monetina.
    Che bel post Emma

  18. Buon lunedì, saluti sparsi e affettuosi, omaggi a Goethe e ai suoi figli.
    Ringrazio per i complimenti, i saluti, le condivisioni, le parentesi, le vie di mezzo e quelle di fuga.
    Ho visto un bel film questo fine settimana che vi consiglio: Black Book di Paul Verhoeven.

  19. It’s truly a great and useful piece of info.
    I’m glad that you just shared this helpful info with us.
    Please keep us informed like this. Thanks for sharing.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: