Gelatina

foto di pangbun

Avvolgente collosa tremante.
Un’oncia del tuo amore, per lasciare questi piedi incatenati e mollare la molla pedana che mi trattiene.
Nel molle risveglio di una notte di lampi, nel respiro profondo del ritorno e della partenza. Molli anch’essi.
Nel tradito e vituperato sonno, scambiato a carte con un tiepido risveglio di raggi di sole bugiardi e di pozzanghere d’acqua di riflessi dorati.
Il fante e il re. Il sonno e il suo sovrano. Il sogno di poche ore, quello strappato a morsi, restituito alla luce, confuso e abbacinato.
Nei giorni di gelatina tutto è possibile. Anche trovare in tasca una biglia e sentire le gambe doloranti per la troppa corsa della sera prima. Sentire ancora bimbi vocianti, dita appiccicose di gelato e un sorriso stampato sul volto.
Da fotografia.
Molle e trasparente. Lucida. Insapore.
Il giorno con il caffè sulle labbra riprende il timone.
(E.)

Published in: on luglio 31, 2008 at 9:19 am  Comments (13)  

The URI to TrackBack this entry is: https://milanovalencia.wordpress.com/2008/07/31/gelatina/trackback/

RSS feed for comments on this post.

13 commentiLascia un commento

  1. qui ha fatto semplicemnete un caldo boia, senza piovere.
    risveglio con raggi piuttosto non tiepidi, ma dopo 3 caffè mi sto riprendendo.
    buongiorno.

  2. aspic. come dentro un aspic😉

  3. Tornare a correre.
    E’ l’unico modo per mandare via il dolore alle gambe.

  4. TU jogging?
    TU runner?
    Tu corridora o tu emma?
    ma…
    p.s. tu nubifragio su milan, tu bombardieri su beirut?

  5. l’ aspic ????????
    emma, mandami un po’ dei tuoi lampi che qui nemmeno si dorme, ma dal caldo

  6. dai lampi ai lamponi. ci si appiccica fulmineamente, come un sorriso improvviso che illumina un volto e tuonando non smette.

  7. io emma, darioskji, si diventa “corridori” solo per far contenti nanetti vocianti. io giammai attività fisica!
    ombra, mi finisci nello spam, mi dispiace! niente corsa, si fa per dire, sono allergica …
    lois qui il caldo non ha smesso, così tranquillizzo anche la tess che vuole i lampi. il caldo è rimasto lo stesso nonostante il trambusto notturno.
    bask, e stelle che si appicciano ai lampioni, milioni…
    medituzzo, la connessione con l’aspic è del tutto casuale, uffa!
    odio la gelatina…😉

  8. le stelle di negroni. salame o cocktail, fai tu (hai ragione dev’essere il caldo)

  9. (meglio cocktail)

  10. Non credo sia un problema di email, con un altro blog le abbiamo provate tutte, addirittura ho cambiato nick e niente…

    Ora provo a togliere link e linketti e vediamo cosa succede.

    Hai visto mai?😉

    p.s. ho visto che l’email è obbligatoria, ora provo a metterne una di suo gusto.

  11. se le stelle sono tante allora meglio niente da capire di de gregori🙂

  12. ah ecco il caffè, ecco cosa avevo dimenticato, buone vacanze

  13. buone vacanze a te, impo, se ci vai, io non ancora.
    lois, anche, perchè no.
    ombra, credo che tu non piaccia a wordpress.
    (caffè per tutti)


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: