Dita di paglia

una mia visione della riserva naturale di Vendìcari

Son tutte balle.
Tutte quelle che ci raccontano, tutte quelle che diciamo, tutte quelle che leggiamo o scriviamo.
Tutte balle.
Ben confezionate, ben vestite, ben truccate. Con gli sfondi colorati e i cartoncini bellini, quelli da convenscion.
Carine però. Balle ben pensate, tutte messe in fila come soldatini pronti all’attacco sulla vallata di cartapesta.
Capisco che è venerdì.
Ma non per questo possiamo far finta di nulla.
E ci sono anche tante cose che non sono fasulle.
Prendiamo quelle. E portiamole a fare un giro.
(E.)

Published in: on agosto 29, 2008 at 8:53 am  Comments (23)  
Tags: , , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://milanovalencia.wordpress.com/2008/08/29/dita-di-paglia/trackback/

RSS feed for comments on this post.

23 commentiLascia un commento

  1. Quid (ubi) est veritas? Sono tutte balle perché tutto è relativo, ma anche no.
    Comunque raccolgo l’invito: diamo voce alle (nostre) verità!

  2. le patate di mare!!! inizia il w.e.!

  3. alcune sono balle, altre sono bolle, altre ancora sono solo belle.
    ce n’è per tutti.

    che sia un buon venerdì, emmina cara

  4. pensare che nessuno ha chiesto che cosa c’entra il ginepro coccolone nei tags… e soprattutto cos’è.

  5. bè perchè prosciutto prosciutto? ne voglaimo parlare?
    non ho osato chiedere per non fare le mie solite figuracce… da ultimo banco coi ceci sotto le ginocchia.

  6. facciamo un gioco, Emma, raccontiamoci storie ad un tavolino di bar, facciamo luccicare gli occhi dell’altro, scioriniamo verità portatili con nonchalance, ridiamo delle une e delle altre, perchè noi sappiamo, nevvero?
    In un fine settimana di langa o di colli, di campagna o di mare balliamo sulle parole e sui toni. La colonna sonora la mettiamo assieme e io ordino le bibite.
    Mica sarà vero, ma è bello pensarlo suvvia.
    Ti auguro una coda di vacanza.

  7. prosciutto prosciutto è ovviamente il film, volevo evocare i prosciutti sugli occhi e la predilezione per le cosce, per gli scandali, per le amenità da parte della stampa, ecco.
    il ginepro coccolone è la chicchetta: nella riserva di vendìcari, in cui ho scattato la foto sopra, in effetti ho appreso che fra la flora caratteristica c’è anche il ginepro coccolone.
    mi sono chiesta che gin si possa fare con queste bacche, poi ho scoperto che a quanto pare produce finte bacche.
    finte.
    ecco, ci stava bene.
    oltre ad un ginepro che manca, ecco, che è ancora in vacanza, ma questa è un’altra storia.

    willy, facciamolo questo gioco.
    medituzzo, scusa, non era un invito, era solo uno dei possibili modi per leggere, questa giornata o le altre.
    bitu, te come al solito ti fermi alle immagini eh?

  8. ussignùr! il ginepro stronzo, finto coccolone, proprio ce mancava!

  9. le ho prese pure io e le ho imbarattolate. sardegna, scorsa estate.

    la striscia è di profumo. per capire.

  10. L’avevo notata in anteprima su Flickr! Buon w.e. Emma

  11. so grafico!!!

  12. bricioletta, io ho preso solo la foto, anzi l’ho composta e poi le ho lasciate dov’erano.
    pigretta, ma non stronzo, sono punti di vista😉
    nic, anche a te.
    bitù, e per questo ho detto come al solito!

  13. l’oasi di vendicari…
    che ricordi, che bella vacanza in moto attorno e dentro la Sicilia…come una freccia l’abbiamo tagliata, come una freccia ci ha colpito al cuore.

  14. Un fuoco di dita di paglia. Chissà come sarebbe.

  15. in genere uso una griglia, tu dirai che devi fare ai ferri? no, la uso per filtrare le parole delle persone, sono sempre pronto ad ascoltare ancora prima di parlare. a quel punto decido la maglia adatta a quello che sento.

  16. buon consiglio madame, porterò a spasso le mie stanche membra. have a nice we

  17. emma, vedo che hai messo le balle in bella vista😀

  18. ti posso garantire una cosa però..che da convenction, di venerdì, ci son le spillette, per laprossima volta suggerisco i cartoncini🙂

  19. Ci sto
    comincia tu
    p.s. passiamo ai cani di paglia, subito dopo i fuochi di paglia…

  20. ot. dove sta cri?

  21. …e che sia un giro come si deve
    e che l’aria sia frizzante
    e che si rida di piacere
    piacere di vivere per davvero
    un bacione da me
    Tez

  22. i giri che desideriamo fare non sono mai quelli che poi facciamo.
    alcuni si interrompono, alcune cose vengono strappate via. altre vengono donate inaspettate.
    e tocca solo avere mani capienti per raccoglierle.
    e occhi per riconoscerle.

    (gians non ho notizie, per ora)

  23. prendiamo quelle emma…baci


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: