Dressed up to the eyes

Fischiettando con la gonna a balze, come in una giornata in campagna.
Sento una tromba da lontano. Il cielo diventa giallognolo.
Un cane si stiracchia sull’asfalto. Le mie scarpe e il mio spirito camminano.
Venerdì quando era necessario. Quando se non veniva a prenderti non ce l’avresti fatta ad arrivare a casa.
Non è una tromba, è un trombone a coulisse.
E sotto un motivo che imita le gocce di pioggia.
Adoro il suono degli ottoni. Con la sordina, anni venti.
Con il rossetto di Robert Smith negli occhi e Duke Ellington nelle orecchie.
Plunger in blue.
In my shoes.
(E.)

Published in: on agosto 1, 2008 at 9:58 am  Comments (11)  
Tags: