Alla fiera dell’est

shakhrisabz, uzbekistan – foto di papuck

Gatto che mangia topo. Cuscino che chiama sonno. Logica di successioni.
Nel caso di un giorno qualunque ci sono motivi che sfuggono.
Comete che non passeranno o che sono già passate e noi s’era troppo distratti per averle viste.
Il tempo non lascia scampo, ma di scampi ce ne sono tanti. C’è senza via di scampo di simenon, c’è uno scampo crudo in bellavista.
C’è il bastone e c’è il bastonato.
C’è una strada solitaria e una vecchiaia inevitabile.
Pulsare di cose le une sulle altre che pare di non aver tempo per tutte e invece quel tempo la scampa.
E ti viene a bussare.
E se apri, ti stupisce, sorride, fa le moine. Ti pare un bambino colto dalla meraviglia.
E la vita procede a bocca aperta. In una continua scoperta.
Di volti, amori, colori sgargianti, note messe in fila che è una bellezza.
E il tempo ti porta tutto e tutto si riprende.
Per due soldi.

(E.)

The URI to TrackBack this entry is: https://milanovalencia.wordpress.com/2008/09/02/alla-fiera-dellest/trackback/

RSS feed for comments on this post.

16 commentiLascia un commento

  1. e se apri e poi godot, com’è dimostrato, non arriva?
    beh, almeno abbiamo fatto cambiar l’aria alla stanza
    (assurda)
    buongiorno

  2. gli scampi sono tanti, milioni di milioni.
    gli scampi sono buoni.
    (lo scampo la scampa. io no, temo)

  3. Il “solito” Simenon bello e torbido. Ma lui parla sempre di vite predestinate, di una sorta di nanismo dell’uomo rispetto al fato, anche i catartici omicidi sembrano già scritti dalla nascita, anche i sensi di colpa. Io pur avendo superato il titanismo giovanile, fase in cui pensavo che bastasse concentrarmi fortemente su qualcosa perchè accadesse e in cui tutte le mattine il sole neapolitano benediceva aspettative inusitate, continuo a pensare che il meglio debba ancora arrivare…

  4. fan, credo che tu abbia ragione, come spesso accade, tuttavia temo che quel meglio, quando arrivasse, difficilmente sarebbe gratis.
    lois, l’aria non è ancora cattiva, è ancora relativamente pulita in città.
    bask, no? ma scamparla non è sempre buono, sai?

  5. Uno dei tag mi richiama alla mente il”tutto subito”, dell’Autonomia negli anni settanta. Rozzo ma efficace, allora sembrava completo, ora segna il passo. Una volta che avessi tutto (che poi era il tutto borghese, in fondo) cosa ci faresti? Il tempo scorre e non te la scampi, neanche con tutti i soldi del mondo. Che scempio!

  6. Siamo passati dal tutto subito al voglio tutto, anche se non subito: amori, successo economico, serenità,tempo libero, lavoro soddisfacente. E non mollo nulla, non mi tiro in disparte. Sull’arte dell’uscire di scena, magari ne parliamo a parte. Mentre sull’unicità del tempo ho forti dubbi, da cultore dell’attimo seguente e cioè non credo che i treni passino solo una volta, che quello passato era il migliore, che le occasioni non si ripresentino. E’ come dire che ogni cosa è definitiva, ma solo in parte è vero, perchè c’è consequienzialità nelle cose e una cosa definitiva ne genera un’altra di altrettanto buona e così via. Una strada solitaria e una vecchiaia inevitabile: verità assolute, non così tragiche. Lo dico per interesse di parte. Sapessi Emma quante cose nuove si presentano ogni giorno e quanto vera sia la parola meraviglia. E davvero unaq buona giornata con una cosa nuova e bella assieme.

  7. ma sì willy, alludevo proprio ad una certa meraviglia che è bella ma temo resti poco frequentata.
    le meraviglie frequentate sono quelle che fanno rumore, quelle con la scia di lucine intermittenti, quelle che costano tanto.
    le altre, quelle che davvero possono fare la differenza, sono per i pochi che le aspettano e sanno riconoscerle.
    non faccio dietrologia, anzi, so che fuori dalla porta c’è sempre un giorno pronto a stupirti.

    medita, la frase cui alludi è una provocatoria frase di marchesi, appunto.

  8. ieri fuori dalla porta c’era una brutta notizia di lavoro, oggi la sto metabolizzando, domani è un’altro giorno si vedraaaaaaaaaaaaa

  9. Echi di Branduardi
    e di Battiato… manca Bennato
    e facciamo la triade. C’è la Bora
    è vento da est nord est…
    E allora?
    BORA BORA BORA
    p.s. cogli la vittoria? io no, ma sto outsider… correggo: infarto della batteria, non del motorino d’avviamento; comunque a casa; già pranzato, sto mangiando peperoni verdi crudi, sembra il titolo di un libro, invece è il mio post dessert: prima la mela e prima ancora la pasta il formaggio l’olio e il peperoncino spruzzato sopra e acqua da bere: le due o tre cose più importanti nella vita; le 10 cose che fai ogni giorno, ogni santo giorno, ogni maledetta domencia (questo è il titolo di un film… ma anche no).

  10. saper tornare un pò bambini, emma. il segreto (di pulcinella, of course) è tutto lì. sarebbe bello riuscirci un pò più spesso, riuscire a giocare di più, riuscire a prendere tutto (e in special modo sè stessi) un pò meno sul serio…
    facile a dirsi, eh?

    buona giornata, emmina bella

  11. ci sarà ancora Berlusconi a inaugurarla.

  12. me sa che ho capito…

  13. quasi ore diciassette: delirio da rientro pieno da queste parti!
    ah sì, bitù? hai capito?
    rip, lo temo, sì.
    pigretta, torno bambina tutte le mattine al risveglio ma bastano trenta secondi che la cervicale mi ricorda che non sono più… ehehehe
    nic, spero oggi solo buone notizie allora.
    darioskji, in tempi d’uragani proprio va tutto bene se solo un motorino parte, sai? bora bora, mi pare meglio però….

  14. a volte le conseguenze non sono quelle che ci si aspetta. ma solo a volte.

  15. la foto è molto bella. Il bambino ha occhi chiusi ?

  16. ti porta tutto e tutto si riprende.
    e sì.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: