The way it is

light’s dead di piXo, sotto la foto la canzone di nicole atkins

Ci sono parole che non significano quasi nulla da sole, necessitano di accompagnamento e altre che sono cariche di parole dentro, piene come un mazzo di fresie odorose.
Ci sono canzoni che ascolti una volta sola, per caso, in una sala d’aspetto con un tizio che tira su col naso continuamente, con una bimba con le gambe lunghe e la fascia per capelli, e quella volta basta per fartele piacere.
Ci sono momenti che se li attraversassi da soli senza accompagnamento non li ricorderesti nemmeno strizzando il cervello. E invece altri sono così, chiari, nitidi. Ricordi la luce fra le tende, il colore del sole pallido di un settembre sbiadito sui vestiti di un vecchietto semiaddormentato.
Il distributore dell’acqua e la voce della cantante che attraversa con un solo colpo la sera e i pensieri. Accarezzandoli un po’.
Con un sorso d’acqua e la sera che muore davanti agli occhi, srotolandosi piano come un vecchio film, con le pagliuzze che si muovono e tutto il resto.

(E.)

Published in: on settembre 16, 2008 at 11:23 am  Comments (9)  

The URI to TrackBack this entry is: https://milanovalencia.wordpress.com/2008/09/16/the-way-it-is/trackback/

RSS feed for comments on this post.

9 commentiLascia un commento

  1. le parole non significano mai nulla da sole e questo è il vero problema (“nomina nuda tenemus): ci manca la comprensione del senso profondo; anche se ogni tanto, in quei momenti chiari e nitidi qualche cosa si intuisce, fuggente come una canzone o un sorso d’acqua.
    E’ per questo che li ricordo tutti, quei momenti, e aspetto con trepidazione verginale quelli che verranno…

  2. è un po’ che ci penso…che ne pensi di Baricco?
    No, perché leggerti a volte me lo ricorda.

  3. ommamma, Nic, ehm, debbo dirlo davvero?
    dunque ottimo anchorman, delizioso intrattenitore con aria fritta con contorno di panna e ogni ben di dio ti venga in mente.
    come scrittore no, ecco, decisamente dopo uno o due romanzi, andato. (l’ho letto però)
    medita, esatto, vedo che hai colto uno dei collegamenti con il tema delle parole di tempo fa, e anche con certi quadretti, che paiono perfetti spesso, della vita di tutti i giorni, per lasciare i pensieri in giro, a fare una passeggiata.

  4. e mi pettino i pensieri col bicchiere nella mano, pensavo a Renoir di de gregori.
    baricco no, dopo lo pseudo trapianto , c’ho il rigetto…proprio non lo sopporto!

  5. come un vecchio film… tipo?
    autore titolo anno di produzione…
    potrebbe andare monkey businnes?
    troppo vecchio? allora vediamo…
    l’esercito delle 12 scimmie… oppure
    ecco ci sono ecco non ci sono ora non ci sono più…
    il terzo uomo?

  6. spesso per ricordare le parole devo associarle ad una immagine del momento in cui state dette, altre volte però capita che alcune mi rimbalzano in mente in totale solitudine. credo che molto dipenda dal peso che gli si da.

  7. lois, ecco, uso la tua stessa pettinatura, sai?
    darioskji, non so quale film sai? adesso che mi ci fai pensare dico uno di quelli muti, che a parlare basto già io ehehehe (sul terzo uomo sai che non ci sei andato tanto lontano? sei un veggente, lo sai?)
    gians, il peso viene ridotto sulla luna e per questo non dai retta alle cose e alle persone quando ci sei?
    ecco dopo questa idiozia serale, temo sia ora di andare a mettere qualcosa sotto i denti, che si chiama fame.
    buona serata ai viandanti di passaggio.

  8. beh buon appetito, non direi sia del tutto una idiozia, ci trovo del vero in quello che dici. ora sono io invece che vado a letto! notte emma cara.🙂

  9. io rivivo attimi intensi passando per casa vicino ai luoghi che sono stati teatro di quegli attimi…a volte è doloroso
    un abbraccio


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: