Arte contemporanea

sotto la mia foto, natalie cole

Fra le dita un pezzo di un puzzle.
Interagire con l’arte contemporanea. Un allestimento con quattro cuscini rossi e un cilindro incappucciato al centro, con sopra scritte tante parole di tanti colori e pezzi di puzzle incollati a caso.
In mezzo ad una piazza, mentre un cantante canta ai passanti distratti, con i sacchetti dello shopping.
Lei ha i capelli raccolti, riccioli sfuggiti dondolano al vento freddo del tramonto in città.
Ha una tunica chiara e porge pezzi di puzzle, mentre io imparo cosa sono i papiri di laurea e leggo di fretta cosa vuole dire con la sua opera, mentre fra le dita stringo un pezzo a caso pescato da un sacchetto.
Interagire con l’arte contemporanea. Attraverso i suoi occhi vedo me riflessa, i contorni illuminati in controluce. Si volta, le osservo le scarpe. Guardo sempre i dettagli.
Ha scarpe a punta color bronzo, con paillettes, alcune staccate, la tunica arriva alle caviglie che si intravedono, chiare e sottili, come il collo.
Pare un pezzo di puzzle anche lei, staccato dal resto, che non sai dove mettere.
Vedi i bordi, sai che ci sono dei rami, che ci sarà quindi un albero nel disegno, ma non conosci il disegno e non conosci la posizione.
A me resta questo pezzo di puzzle. In tasca.
E negli occhi i riccioli dell’artista in tunica. E le luci lunghe del giorno che muore su Padova.

(E.)

Published in: on ottobre 5, 2008 at 10:35 pm  Comments (13)  
Tags:

The URI to TrackBack this entry is: https://milanovalencia.wordpress.com/2008/10/05/arte-contemporanea/trackback/

RSS feed for comments on this post.

13 commentiLascia un commento

  1. per attirare l’attenzione dei passanti intenti a fare shopping, non bastano manco le bombe a mano, si è sempre intenti ad accumulare beni di ogni tipo e non ci fermiamo davanti a nulla. quanto è bello invece fermarsi e guardarsi attorno, ci sono persone che magari hanno qualcosa da dirci o da chiederci, o magari anche donarci senza chiedere nulla in cambio. grazie per il tuo spirito d’osservazione emma cara. notte.

  2. ciao Emma!
    Anch’io guardo sempre i dettagli, convinto che solo attraverso di essi si arrivi alla comprensione e alla sintesi..
    (sto cercando di capire che tipo di figura c’è oltre quel pezzetto di puzzle: un albero senza foglie ma dai rami colorati…)
    Buona settimana🙂

  3. a padova si fa sempre shopping,anche senza sacchetti, c’è un mercato che si allunga su più posti del centro, ci si laurea 7500 volte all’anno, si canta sempre dottore dottore…si fanno sempre gli stessi scherzi, solo i kossovari hanno portato musiche nuove e sul liston ci sono sempre performance di temerari che cercano sguardi distratti. A padova ci sono molti canali sotterranei, storie di provincia che non si troveranno mai in una grande città, persone che attendono di essere viste dagli occhi giusti. Padova è una città che si attraversa in mezz’ora se si hanno gambe, che dopo una vita stupisce e fa incazzare ancora. Padova é una città che si ama o si odia, come la gente che la abita, anche l’indifferenza è una scelta. Ma sono fuori tema, perchè i particolari e la vita attendono occhi attenti in grado di vederli, a padova come ovunque.

  4. Bellissimo Emmilla!
    Nonostante le scarpe della signonia siano mondieu a punta e pure che e pajette e pure staccate.
    Ma tante cose si perdonano all’arte contemporanea:)

  5. … non è molto
    ma da qualcosa dovrai pur cominciare.
    SE passavi da Svanito al Tegumento ti
    avrei presentato a Claudio Misculin e
    all’Accademia della Follia: ti avrei pre-
    sentato ai Folli senza stare a fare tanta
    Accademia… in serata vidi il pianeta delle scimmie
    con il gorilla capostipite che si chiamava SEMOS… e
    faceva l’astronauta: non si dovrebbe far fare alle scimmie un lavoro da uomini. giusto?

  6. mi piace che una volta, una sola, abbiate visto cose che ho visto io e le abbiate viste a modo mio.
    mi risponderete: ma noi non abbiamo visto niente.
    non è vero, avete preso le mie parole e le avete fatte diventare vostre.
    padova non la conoscevo molto, c’ero passata di corsa e invece questa volta ho potuto apprezzarla e attraversarla coi piedi buoni e col freddo sferzante e il sole. e ho visto la gente coi miei occhi, statue, palazzi, piccioni, tanti, caldarrostari e tanto altro, che mi verrebbe voglia di raccontarvela ancora, chissà.
    ma oggi ho poco tempo, ho tanto da lavorare e tanto raffreddore ancora.
    abbraccio chi è passato, quindi, e torno a sgobbare.

  7. io ho appena finito, almeno per oggi. ciao emma.🙂

  8. Oggi mi sento come quel pezzetto di puzzle.
    Però sto bene così

  9. etciù salut bonjour

  10. rispondo con uno starnuto anch’io (sono dieci giorni che dura st’influenza, ma quando finisce?), buongiorno!
    speriamo, almeno.

  11. Rimedio per l’influenza: acquavite con cacao, John Lee Hooker a volume quasi massimo ed un libro a caso di Flann O’ Brien.
    Non conosco Padova ma detesto i riti goliardici, in ambito universitario et non solum.
    Il puzzle è forse il manifesto par excellence della nostra identità dissociata di persone che cercano di ragionare, comunicare e soprattutto, di non sprangare nessuno (l’Italia un Paese razzista? Ma no…).
    L’arte è una delle poche cose che dà senso alla vita ed al suo interno 8dell’arte, intendo) cerchiamo di ricomporre tutti i dolori di quest’esigenza malvagia. Ma tutto sommato, ci si può riuscire.
    Ciao Em’, scusa il tono involontariamente oracolare, ma i cambiamenti scolastici dei miei kids devono avermi shockato… più del dovuto.

  12. anzi riccardo, ottimi consigli e considerazioni condivise. quanto al tono oracolare, mai quanto il mio, credimi, sono un’esperta. molesta anche.

  13. Devo darti torto: non sei mai oracolare e tantomeno, molesta.
    Piuttosto, come stiamo ad autostima?
    Besos


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: