Solitario

la foto è di pedro pacheco, deliziosa, come sempre, sotto da ascoltare i fun lovin’ criminals

Mostrare la propria parte migliore.
Questo viene naturale. Come quando si passa davanti allo specchio prima di uscire.
Che si tende a mascherare i propri difetti, le proprie mancanze, anche se si crede di non farlo.
Feroci con noi stessi e feroci con gli altri. In una sorta di lotta da savana, in cui vince chi non rimane solo però. E il perdente rotola, come un cappello vecchio.
Ma quanta poesia in quel rotolare. Solitario e elegante.
Come una danza del cigno prima di morire. Sinuosa e fiera.
In un mondo che punisce il debole, che lo annienta e lo distrugge, io raccolgo quel cappello.
E lo metto in testa prima di partire.
(E.)

P.s. mi assenterò per qualche giorno, nel frattempo rotolerò a Roma.
Annunci
Published in: on ottobre 16, 2008 at 9:24 am  Comments (25)  
Tags: , , ,