Oxford circus

oxford-circus

la foto appartiene a simon chirgwin, sotto la foto, london calling

Conoscevo le fermate a memoria. Tutte quelle intorno, quella dove avrei trovato il ristorante aperto a quell’ora con qualcosa di commestibile, l’uscita per hamleys, quella per il posto dove lavoravo. Conoscevo l’odore delle strade al mattino, diverso dalle nostre.
Conoscevo la pellicola trasparente che ti si poggia sui vestiti appena usciti da casa, con i vetri appannati e le case strette e a due piani, coi giardini tutti uguali e le stazioni tutte uguali.
E le strade che sembrano tutte penny lane. Quelle periferiche, quelle in cui si cammina e si cammina senza mai lasciare che il freddo sia cancellato.
E conoscevo il profumo che il natale ha lì, un natale di cannella, vuoto e pieno di luci, di palazzi a pacco regalo e di neve finta e vera sui tralci di plastica fuori dai negozi.
E babbi natale con pentole di latta fuori dai centri commerciali.
Il silenzio non me lo ricordo, come se nemmeno nelle strade buie dietro waterloo station potesse esserci l’assenza di rumore. E la luce gialla sussurrava sempre qualcosa.
Due strofe di qualcosa e due dita di birra.
(E.)

Published in: on dicembre 17, 2008 at 9:21 am  Comments (7)  
Tags: , , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://milanovalencia.wordpress.com/2008/12/17/oxford-circus/trackback/

RSS feed for comments on this post.

7 commentiLascia un commento

  1. Londra val bene una birra e una canzone. Questa è ottima, io ci aggiungerei anche London Girl dei Pogues..🙂

  2. A me Londra andrebbe bene magari in primavera, a giugno. Vivere nelle tenebre dalle 4 in poi d’inverno non mi piace. Le strade sono pure poco illuminate!.

  3. a me andrebbe bene sempre.
    Ho ricordi splendidi di Londra

  4. riconosco quella stazione. notte cara.

  5. mancano 7 giorni a natale.
    pensiamo alla mangiatoia, chemmeglio.
    Non a ciò che berremo o berremmo o mangeremo.
    Alla stalla, dico. Alle stalle!! ALle stalle!!!
    Dalle stalle a penny lane.

  6. Sono stata a Londra per la prima volta quando avevo sedici anni – mamma mia, sedici anni! – e da allora mi è rimasta nel cuore.
    Un abbraccio.
    Patrizia.

  7. vale poco, lo so, ma vi abbraccio.
    tutti.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: