Nuvole in corsa

bnctony

BCNTONY si esprime nella foto intitolandola “les experts paris”

Penso alle cuffie di te che corri. E al mondo vento intorno, al mondo fratello e sorella, al mondo nemico che soffia nelle tue orecchie.
Penso a quell’altro te che scorre nelle mie vene, senza saperlo. Scorre e diventa altro, ma diventa e già questo è tanto.
Penso a tutti i te che nuotano nei laghi dei miei occhi, impossibili da afferrare, nei mulinelli dei pensieri sciolti nelle palpebre.
Penso a quanti te avrei costruito se avessi saputo.
Penso che questo mondo sia troppo crudele per sprecare congiuntivi e congiuntiviti.
Penso che la crudeltà si misuri in decibel e dai decibel venga cancellata, sotto lacrime finte e pregiudizi, sotto nuvole soffiate e allungate, sotto cieli stellati inaspettati.
Ho scritto il mio testamento. Quello della mia vita. Senza averi, perle e libretti di risparmio. Piuttosto ti risparmio la pena di aprire il vuoto. Ho disposto della mia vita perchè nessuno possa dire che non volevo e invece voglio.
(E.)

Published in: on febbraio 11, 2009 at 9:27 am  Comments (8)  
Tags: , , , , , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://milanovalencia.wordpress.com/2009/02/11/nuvole-in-corsa/trackback/

RSS feed for comments on this post.

8 commentiLascia un commento

  1. un’espressione meravigliosa, sintesi di una vita.
    belissimo :- )

  2. sai che a correre alla stessa velocità del vento pare di stare nella calma assoluta? non mi viene in mente altro se non il fatto che invece sento la bufera attorno a me. bello emma.🙂

  3. uh…”mulinelli dei pensieri sciolti nelle palbebre”, mi riavvicina al mondo, stamattina.🙂

  4. Scrivere un testamento della propria vita significa sapere quello che si vuole

  5. andiamoci piano con i testamenti di questi tempi…

  6. tradurre mi stanca, lo faccio tutti i giorni, evitero` di farlo qui.
    ponte ponente ponte pi.
    testa testa mento.
    (mi congiuntivo, mi condiziono senza sapere che questo e` indicativo di un futuro incerto)

  7. emma lascia stare che si era capito, ora mi concentro sulla foto e basta, credo che il soggetto abbia bevuto una red bull.🙂

  8. tanto di cappello
    !!!
    parole ispirate
    pepite speziate
    lascerei fuori soltanto
    tu mi perdonerai…
    congiuntiviti
    p.s. pensaci


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: