Monologhi e masochismi

Perché ho il sospetto che dentro la tua anima illuminata e bella ci sia un qualche buio angolo piccolo borghese, come talvolta si trova nelle drogherie, dove si accatastano vecchie scatole di conserva.
Un angolo che si accontenta e che ti fai bastare.
Come quando assapori il dentifricio che ti piace di più.
Per tutte le volte che compri gli altri per punirti. E perché proprio il tuo favorito possa piacerti di più.
L’angolo piccolo borghese dicevo.
Un angolo in cui trovi il tuo spazio, della tua misura. Comunque siano le pareti e ti lasci accogliere.
Così, senza fiatare.
Un angolo piccolo borghese.
Che non va in paradiso. Perché non è la classe operaia.

(E.)

Published in: on febbraio 25, 2009 at 8:25 am  Comments (6)  
Tags: , , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://milanovalencia.wordpress.com/2009/02/25/monologhi-e-masochismi/trackback/

RSS feed for comments on this post.

6 commentiLascia un commento

  1. Un petroliniano (o lo stesso Petrolini) diceva che uno dei piaceri più grandi era comprare un paio di scarpe strette, per avere il piacere-sollievo di toglierle.
    In questo c’è del masochismo? Chissà.
    Quanto all’angolo “piccoloborghese”, temo che si trovi in ognuno di noi e credo che sia molto difficile da… allargare.
    Ciò non sarà possibile finchè la società rimarrà la giungla che è… e che ci costringe a chiuderci nei famosi angoli.
    I cambiamenti radicali nei quali io personalmente spero, dovranno riguardare anche l’UOMO, non solo il sistema economico; altrimenti, il paradiso ce lo scordiamo tutti quanti.
    Ciao.

  2. un angolo piccolo borghese forse non si può allargare, ma di certo, si può allagare, di cose paravento, di passioncelle color del vento, di piccoli piaceri esausti di tempo e luogo. Come una cioccolata furtiva assaporata sulla soglia del pomeriggio.

  3. … si trovano nei market… dentifrici O,60 CENT.
    CONTRO ALTRI CHE COSTICCHANO anche 1,50 e oltre…
    non so se mi spiego, noi che non tiriamo il fine del mese; che la quarta settimana stiamo lì per sbadigliare; per sbadilare oltre l’ostacolo col capiio al collo, col chlorodont che ci spiaccica tanto; tanto peggio tanto meglio… altro che piccolo piccolo, altro…ma non ti sembra che il Paradiso possa attendere e attagliarsi meglio per qualcun altro che non sei tu e neanche mu?

  4. sorseggio il mio caffe` e vi leggo.
    ci sono piaceri insostituibili.
    quando arrivano si godono di piu` se non ci si abitua.
    ecco.
    (grazie)

  5. mi stavo commuovendo sulle prime 3,4 righe

  6. stasera ci penso,magari ce l’ho pure io. Quell’ angolo


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: