Musique silencieuse


L’homme moderne stressé, devrait écouter de la musique silencieuse di Benoit.P

L’uomo stressato dovrebbe ascoltarla, dice Benoit.
Illuminante.
Per elevarsi dalle sue miserie.
Ma perché silenziosa?
Come si fa uno show di musica silenziosa?
Stamattina sentivo la musica negli occhi, una musica che non fa rumore, ma che si infrange e rincuora, precipitando sulle lenti abbrustolite per guardare il mondo.
Mai vista la luce quando finisce fra l’occhio e la lente?
E proietta sulla lente l’immagine delle proprie palpebre, con le ciglia e le pieghe?
Ho pensato a quanti anni sono passati dalla prima volta e a quante volte ho cercato di vedere la pupilla e le efelidi.
Ho pensato alle pieghe nuove e ho pensato a quante ne vedrò nei prossimi anni.
La musica della luce sulle pieghe.
Ho visto nelle linee la mia vita, senza far rumore.
L’ho vista senza poterla toccare.
Proiettata come un quadro astratto, carica di note e di curve.
Musica, per chi ha gli occhi per poterla ascoltare.
Ho immaginato il tempo che vedrò cantare sui miei occhi e sugli angoli di questo concerto di luce, tutto privato, e a quando ricorderò linee dritte e suoni puliti, incontrando onde increspate e suoni dolenti.
(E.)

P.s. per riflessioni supplementari vi invito fortemente a cercare in Proust la sua visione della musica, anche silenziosa,  il libro di Götting “La Symphonie Silencieuse”, Jef Lee Johnson e “la Chanson silencieuse” e gli esperimenti di Bell Orchestre.

The URI to TrackBack this entry is: https://milanovalencia.wordpress.com/2009/04/15/musique-silencieuse/trackback/

RSS feed for comments on this post.

9 commentiLascia un commento

  1. !

  2. Che dire!…
    Silence please. Siete pregati di chiudere gli occhi/un occhio…

  3. Penso dunque scrivo quindi mi rattristo poi mi rapprendo ergo mi organizzo perciò ricordo ma subito dimentico… è proprio quando dissento allora lascio la presa: la quinta la sesta e l’ottava presa di Caorle: sto impazzendo: troppa luce e colori e fiori e sapori, perciò scrivo!… per dimenticare e dimezzarmi nel dimenare di ogni giorno: oggi arteterapia alle 17: fino alle 18; al secondo piano della biblioteca; finestre a oblò, pavimenti di legno, mega poster di paesaggi alle pareti: eravamo in 12, più me 13, più il terzo uomo: 14. il tutto servito in b/n… fotografia espressionista: il signore desidera un baloon?

  4. ma che parlo a fare, ti lascio un saluto “evvia”.🙂

  5. up-date:
    vi invito ad ascoltare la prima “Internet Symphony, Eroica” suonata mescolando video molteplici tratti da youtube

    questo, per cancellare la pioggia, che batte fuori.

  6. leggo silenzioso

  7. Mi pare un esperimento ben riuscito.

  8. Sentire la musica con gli occhi… ci sto provando : )

  9. Hi, nice post. I have been thinking about this issue,so thanks for sharing. I will definitely be subscribing to your blog. Keep up great writing


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: