La coda

sotto la lucertola – la eartweek 2009 in second life (ecchissene)

Potrei morire, adesso.
Sotto questo sole di capannoni rumorosi.
In attesa di promesse di baci di giornali spiegazzati.
Su tetti che rimandano indietro la luce che hanno appena ricevuto.
Dietro rincorse di insetti appena nati.
Su un tappeto di verde inaspettato fra l’asfalto e il muro.
Potrei morire e non sentirei dolore, né rimpianto.
In una primavera di fiori sperati e di balcone di casa senza più la buganvillea.
Con la voglia di glicine negli occhi.
Grappoli di lilla e verde, su argento di rami avvolgenti.
Potrei.
Ma si vede che ho perso il numerino.
Devo ricominciare la coda.
(E.)

The URI to TrackBack this entry is: https://milanovalencia.wordpress.com/2009/04/23/la-coda/trackback/

RSS feed for comments on this post.

12 commentiLascia un commento

  1. io quell’animale lo chiamo surichiecchiola

  2. Curioso che la coda mostri vitalità anche quando è staccata dal corpo.🙂

  3. una lunga pergola di glicine scende tra platani potati bassi verso il castello di Miramare. Le lucertole corrono curiose verso quella casa bianca, che odora di muffe e di presagi avverati.
    Oltre, il golfo di trieste splende anche nei giorni di bora.

  4. per la settimana della terra mi erano fioriti i gerani.
    Poi è arrivato il diluvio universale. E addio

  5. Cutrettola… guarda caso mi viene in mente la parola cutrettola e non so che vuol dire: un qualche animale forse un uccello. Vada al dizi. e leggo: dal tardo latino cauda trepida,nome di uccelli dei Passeracei con coda assai mobile. Della serie… più che il preconscio, poté il Preconscio.
    p.s. Conscio: non pervenuto.

  6. ciao emma, aspettiamo la primavera🙂

  7. ho fatto un giro nelle mie mancanze, nelle mie abbondanze.

    certe volte nei commenti scrivo più libera.
    che libera non sono, non di fare ciò che vorrei, non di vedere ciò che mi pare, non di scrivere dei giri che fa la mia mente quando ha tempo di girare.

    ho fatto un giro nelle code che non ho e in quelle che vorrei mi fossero levate.

    i commenti sono spazi sazi, lati aperti di angoli spaiati, a due a tre.

    ho fatto un giro senza coda, con capo invece.

    fesso chi legge mi verrebbe da scrivere, poi leggo anche io.
    quindi sorrido.

    nel tempo che mi rimane fra capo senza collo, che quello che ho mi basta e avanza.
    direi.

  8. Buona festa della liberazione.😉

  9. buon lunedì emma. Sono rifioriti i gerani. Buon segno, vuol dire che sono venuti belli forti

  10. giugno qui curiosando tra i link dell’amica Tereza
    sono incantata…

  11. giugno??!! Oh signur :-DDD

  12. grazie bisbetica, giugni, giugni pure! ehehe


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: