L’eau chaude

Lo sapevate che le ditte edili in Italia evadono il fisco e hanno lavoratori irregolari, senza contributi e senza documenti? Ma no! Lo hanno scoperto solo in questi giorni i furbi finanzieri.

Se accettassero altri getti di acqua calda, direi che sono gli stessi che non predispongono misure di sicurezza e che contribuiscono ad innalzare il numero di morti, occulti e non, sul lavoro.

Il lavoro. Questo strumento di emancipazione e di lotta, questa elemosina che elargiscono per ricattare il tuo senso morale e farlo precipitare sotto i piedi.

I padroni. Che chiedono di tener duro. E tu vuoi vedere in quelle parole immagini di supporto, di aiuto, vedrete che prima o poi arriva un sostegno. E invece il futuro è lo stesso di adesso. Solo che non promettono più nulla, dicono solo tieni duro. E la differenza col passato è che prima ti raccontavano favole meravigliose. E tu ci credevi.

Adesso le favole le raccontano fuori di qui, e a loro viene da ridere, quindi fanno gli annoiati e dicono di capire.

Ti capisco. Eccome se ti capisco.

(E.)

Published in: on maggio 7, 2009 at 10:56 am  Comments (9)  
Tags: , , , , , , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://milanovalencia.wordpress.com/2009/05/07/leau-chaude/trackback/

RSS feed for comments on this post.

9 commentiLascia un commento

  1. teniamo duro, Emma, non lasciamoci andare. Non regaliamo il cinismo a chi ci vuole vuoti.

  2. Emmilla cara, ma c’è anche questa specie di atrofizzazione neuronale del lavoratore tutto – per cui per faje mette un elmetto, per farlo porco diavolo protesta, insomma n’antro po’ je devi menare. E’ dentro l’ingranaggio e non ci si oppone più.

  3. zau, hai ragione, mi spiego meglio.
    ieri appunto parlavo con un padrone, non mio, di alcune misure di sicurezza che la mia azienda suggeriva loro per l’emergenza pandemia, quindi non si tratta di edile, ma di misure di sicurezza si tratta.
    lui mi ha risposto che era inutile insistessi per avere una conferma di lettura del mio comunicato poiche` non avrebbe potuto rispondere, visto che al di la` del fatto contingente, e` sempre fuorilegge e i suoi si rifiutano di mettere guanti etc, immaginiamoci mascherine.
    io gli ho risposto che lui deve informare e far sottoscrivere queste informazioni, fornire materiale e accertarsi che venga rispettato, utilizzando strumenti come la multa per mancato rispetto delle norme, non fare finta di nulla e dare mascherine e guanti e poi non accorgersi che non sono usati.
    risposta finale: ok comunque prendo atto, ma a voce.

    quanto alla fine del mio sfogo, si tratta di promesse continue.
    il periodo e` ingrato ma non lo e` in tutti i settori, il mio continua, anzi sta cavalcando l’onda e va a vele spiegate.
    tuttavia i padroni, stranieri fra l’altro, continuano a nicchiare.
    solo che prima almeno le promesse le facevano, adesso hanno anche smesso e ti chiamano dalle spiagge di Alicante o di Malibu per dirti idiozie, chiedendoti anche di ridurre le tue ferie estive.

    willy, ecco, detto tutto questo, pensi sia cinismo il mio?

  4. Bel post, ora la parola al mitra. Il resto sono chiacchiere da bar.

    p.s.: secondo me

  5. testo e foto stanno in relazione metaforica
    uno spiega l’altra…
    SPIAZZANTE!
    p.s. chissà dov’è finita la pallina
    p.p.s. lassù farà freschetto; ci vuole o vorrebbe il golf… ma soprattutto la mazza…

  6. Non ho mai pensato che tu sia cinica Emma, nè che lo diventerai. E’ difficile per chi ha poca pelle. Nel mio lavoro abbiamo i responsabili della sicurezza, firmo carte, faccio sottoscrivere, mi pare che prendano le cose sul serio, hanno in macchina l’elmetto, le calzature di sicurezza, spero le mettano. Per molto tempo, anche ora, s è scambiato lavoro con la sicurezza, l’irregolarità con la concorrenza, stanno cambiando lo statuto dei lavoratori in statuto dei lavori, chissà cosa ne pensa Brunetta che era direttore della fondazione Brodolini, il ministro che fece approvare lo statuto. Questo governo farà peggi, ma noi non diventeremo cinici e continueremo ad incazzarci con loro e a ridere tra noi. Così faremo.
    ti rispondo qui per quanto hai scritto da me: non mi pesa che gli altri capiscano altro, anzi spesso mi danno nuove idee, eppoi se ho voglia di un rapporto diretto uso altri canali. Anche con te Emma capisco a modo mio, e mi piace e ti ringrazio

  7. Devo leggere tra le righe? o il post parla solo di questo.😉 un abbraccio.

  8. E ci sarano anche altri “misteri” per scoprire.
    Sara’ troppa ingenuita’?
    Cecità?
    Stupidagine?
    Consegnano anche permessi di soggiorno scaduti o con foto sbagliate, perché????

  9. ..a volte qualcuno segue il filo dei miei pensieri, e anche se non si fermano alle parole scritte e spesso continuano nelle immagini o neli richiami a fine post, anche se prendo in prestito certe parole per dire cose che non so come altro dire, ecco nonostante tutto e oltre tutto resto grata a chi prende cio` che vuole da questo albero e sorride anche un po’, anche dove c’e` poco da farlo.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: