Life is short

photo by making coffee - porto - casa da musica
photo by making coffee – porto – casa da musica

A parte gli scongiuri, che ognuno fa o non fa, omofobi o meno, belli o brutti, intelligenti o bassi, ci sono notti che non vogliono decollare, come certe feste quando eravamo piccoli, in cui c’era tutto, c’erano tutti, musica e persone, salatini e mamme lontane e nessuno riusciva a far partire il motore. Notti di pensieri accavallati e di stati parainfluenzali e di parole ascoltate o su cui si è scivolati durante il giorno che si ripropongono come peperonate fuori stagione. Notti di coperte che paiono macigni e di viaggi inventati con parole fra il sonno e la veglia che paiono vere, che te le ricordi anche ad occhi aperti diverse ore dopo. Che ti appunti alla mente cose che invece perderai inesorabili. La verità è che i buoni libri non li scrivono più e che le compagne delle serate sono cornacchie che parlano da dietro gli schermi senza pudore alcuno. Quando il mondo gira per conto suo e non c’è verso di afferrarlo da un lembo della veste. Un mondo in cui tutto sembra possibile, vincere un premio nobel compreso. Il tempo che non esiste, poi, annulla del tutto la corsa forsennata di una vita che pur breve e unica che sia pare contare meno di una testa di un minerva. Nei giorni che si susseguono, che paiono sempre diversi ad una mente che cancella le cose vicine in modo inesorabile, può accadere tutto, di conoscere un barbagianni o di perdere completamente la testa per un paio di scarpe. E dal giorno in cui ti dicono che sei brava, al giorno in cui ti chiedono se hai fatto le scarpe a qualcuno, passa un soffio di vento. E potresti capire che hai sbagliato tutto quando hai deciso di non rischiare ancora e ti sei seduta sul letto del fachiro solo per un momento. Realizzare che se avessi preso sul serio quell’occhio fotografico o queste parole sgrangherate che avrebbero potuto fare la differenza, non del tuo conto in banca però, allora forse saresti più felice. Che felice è un aggettivo bastardo, perché si sa che è bugiardo e descrive un istante solo. E poi niente più. Mi resta la passione. Che anche se la vita dura il tempo di centrifugare due carote, forse restano piccole grandi soddisfazioni. Quelle di leggere i libri a scrocco nelle librerie, quelle di guardare il soffitto e di immaginare cose fantasmagoriche anche quando non ci sono, quelle di uscire al mattino dopo una notte insonne e pensare che anche se ti spremessero come un limone troverebbero sempre un sorriso da qualche parte. E che se parti, c’è sempre un luogo d’arrivo, anche se di passaggio.

(E.)

The URI to TrackBack this entry is: https://milanovalencia.wordpress.com/2009/10/15/life-is-short/trackback/

RSS feed for comments on this post.

8 commentiLascia un commento

  1. Life is short ma certi pomeriggi sembrano interminabili.

  2. Non avevo mai pensato, carissima Emma, alla misurabilità della vita in rapporto alla centrifugabilità delle carote.
    Però è una considerazione che mi ha fatto ridere e di cuore!
    Scherzi a parte, capisco che cosa intendi.
    E comunque, l’importante (come scrivi) è che resti “la passione.”
    Che altro conta, in fondo?
    Besos!
    P.s.: nell’ultimo post ho citato quella frase in reggiano che ti avevo chiesto. Grazie.

  3. continuo a perdermi nei tuoi post …come se fossero pezzi di vita mia !!!! Non ci saremmo già incontrati in qualche altra dimensione ….????

    Sai cosa mi succede spesso mentre leggo ciò che scrivi ? Succede che le parole smettono di essere scritte e diventano la voce narrante di un film di quelli che ti porti dietro per tantissimo tempo!!! E’ una bella sensazione , brava Emma!

  4. E’ sempre strabiliante leggerti. Quanto tempo è passato dal giorno in cui ti ho lasciato il primo commento, quanto capisco per cui lo ho fatto. Un bacio per la sensazione che mi sfugge e uno per quello che forse riuscirò ad afferrare.

  5. la passione dura un attimo anche lei, tutto dura un attimo, per fortuna anche il dolore..

  6. la passione è qualcosa che dura più di un attimo..è qualcosa che ti entra dentro e ti porta lontano, più lontano di qualsiasi viaggio che tu possa fare..la passione è l’essenza di un legame tra un uomo e una donna, ed è l’assoluto.
    senza passione che storia è?

  7. la passione è esattamente la scintilla che accende la vita e che sa accenderla ovunque tu la voglia posare: su di un uomo come su di un libro o su di una fetta di torta con i controfiocchi, sempre passione sarà

  8. Oh my goodness! Awesome article dude! Thanks,
    However I am having issues with your RSS. I don’t understand why I cannot join it.
    Is there anybody else getting similar RSS issues?
    Anybody who knows the solution will you kindly respond? Thanks!!


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: