L’acqua e la pazienza

Voglio crescere. Fammi crescere i denti davanti.
Voglio andare. Fammi tornare senza essere mai partito, fammi bere senza vuotare il bicchiere, fammi sfamare l’africa delle nostre menzogne.
Fammi laureare i sogni di tutti, correre senza muovere un muscolo.
Vorrei raccogliere il fiore senza lasciarlo morire. Fammi soffiare la vita e non trovarmi in cima alla salita e non sapere se potrò mai tornare giù senza restarci secco.
Voglio l’erba del vicino. Fammi avere la pazienza di aspettare un giorno che anche se non arrivasse mi basterebbe per colmare tutto, per riempire il vuoto e andare senza di te.
Che senza di te, di qualunque te tu sia fatto, anche se nulla cambierebbe, ci sarebbero le stelle, i calendari, le briciole di pane, non potresti sentire questa ballata.
Questo delirio dell’amor perduto che non c’è mai stato.
Questo canto disperato senza disperazione, questo esercizio di equilibrio fra ciò che dovrebbe essere e ciò che mai sarà.
Senza di te.
Ci vuole sete e tempo.
Per bere e avere la pazienza di non pulirsi del tutto.
Che sporchi lo restiamo, tutte le volte che ci laviamo e il tempo ci attraversa.
(E.)

per la musica, qui

The URI to TrackBack this entry is: https://milanovalencia.wordpress.com/2009/11/12/lacqua-e-la-pazienza/trackback/

RSS feed for comments on this post.

8 commentiLascia un commento

  1. Commentare è arduo se non impossibile.Preferisco applaudire sommessamente,per non disturbare.

  2. Mi unisco all’applauso

  3. Questo delirio dell’amor perduto che non c’è mai stato.

    pensiero lieve su questa frase , che l’amor perduto senza che ci sia mai stato è il peggiore. che di amori fatti di fumo qualcuno s’inebria e il risveglio è un gran male al cuore.

    per sentito dire.

    buona sera emma.

  4. Questi sono bei post, inutile pure commentarli, inutile.

  5. voglio un caffé di quelli con la roma
    col fuoco dentro, voglio l’ereba voglio…

  6. bellissimo, emma. grazie.

  7. che meraviglia – e ti chiami anche come me, quindi meraviglia doppia :=)

  8. ringrazio chi passa e si ferma, come sempre, mi scuso per non essere ultimamente una frequentatrice e commentatrice di luoghi altrui, ma davvero il tempo che mi rimane preferisco scriverlo qui.
    grazie anche a chi e` nuovo di qui e spero si accomodi pure, che qui lo spazio non manca.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: