BBQ

Welcome. To the pleasuredome, cantavano i Frankie oltre venti anni fa. Benvenuti dove friggiamo tutto, il mondo, i sogni, il nostro orgoglio, la nostra faccia. Bruciamo sull’altare sacrificale di fronte al vialetto del nostro scontento le salsicce della nostra identità. Scontenti o in attesa, di fretta o ipnotizzati. Tappetino di fronte casa, la soglia della nostra marcia. La fine ultima del nostro sbattere i piedi sul terreno, senza sapere a volte il motivo per cui lo facciamo. Se bruciassimo davvero. Se lasciassimo gli ultimi cerini per accendere ciò che non abbiamo avuto il coraggio di lasciare scivolare nella nostra giornata. E invece camminiamo in una strada lunga e ventosa, piena di buche e di cappelli di lana calati sugli occhi, a cercare di dormire anche nei pochi minuti in cui dura la corsa. La corsa al barbecue. E camminando con gli occhi lucidi di freddo mimiamo nell’aria la batteria, canticchiando come per liberarci. Che il tempo brucia, baby, brucia e consuma l’aria.

(E.)

Published in: on gennaio 15, 2010 at 9:30 am  Comments (4)  
Tags: , , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://milanovalencia.wordpress.com/2010/01/15/bbq/trackback/

RSS feed for comments on this post.

4 commentiLascia un commento

  1. A occhio direi che butta meglio. Vero?

  2. beh hai l’occhio offeso? sorrido.

  3. 🙂

  4. il testo della canzone e` questo:

    “The road is long and windy
    Like a good mystery unfolding
    It twists and turns
    In colorful subplots and sunburns
    And fake out endings
    And sometimes my patience in the whole process starts bending

    As I attempt to unravel the web
    By rehearsing and reversing and perversing and traversing
    Along the doubt laden extension chord threads
    Of my life

    And in this life we’re free to dream what ever we want to
    But that doesn’t’ mean that your dreams are gonna come true
    Instead as a way of getting us to move
    Life dangles your dreams in front of you
    And unable to resist the temptation
    We continue

    And it’s clear to me that this life is gonna be
    All about the dangling possibilities that keep turning in and turning out

    Yes it’s clear to me that this life is gonna be all
    About the dangling possibilities that keep turning in…
    The road is long and windy
    Full of twists and turns
    But before you can rise from the ashes
    You’ve got to burn baby burn

    Welcome to your Barbecue
    Where we roast all the dreams that never came true
    Welcome to your Barbecue
    Pig out and dream a new

    Welcome to you’re, welcome to you’re, welcome to you’re barbecue…”

    me la sono portata anche sotto la pioggia di parigi e funziona lo stesso.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: